Prezzi dell’alluminio deboli e prospettive incerte

Incertezze di mercato ed eccesso di produzione in Cina, spingono i consumatori di alluminio a non fare troppi programmi per il futuro prossimo.

Alluminio: prezzi deboli e prospettive incerte

I prezzi dell’alluminio al London Metal Exchange (LME) hanno chiuso il mese di febbraio non troppo distanti dall’inizio del mese. Toccando i 1.913 dollari, ancora una volta, non sono riusciti a superare la resistenza di lungo termine di 1.970 dollari. Ad oggi (7 marzo), i prezzi del contratto a 3 tre mesi sono a 1.868 dollari.

Di fatto, il metallo continua a mostrare una debolezza che sembra peggiorare con il progredire dell’anno.

Troppa produzione in Cina

Anche in Cina, allo Shanghai Futures Exchange (SHFE), i prezzi dell’alluminio si sono appiattiti. Il metallo continua a muoversi lungo una tendenza laterale dei prezzi. Le possibilità di rialzo sembrano schiacciate dagli alti livelli della produzione cinese di allumina e di alluminio, oltre che dalla debole domanda interna cinese. Nel 2018, la produzione cinese di alluminio è aumentata del 9,9%, salendo a 72,53 milioni di tonnellate.

Recentemente, il Bosai Group di Chongqing ha riavviato l’impianto di allumina Nanchuan della Chalco, chiuso nel 2014 a causa dei prezzi troppo bassi dell’allumina. Secondo Reuters, Bosai ha affittato l’impianto della Chalco per i prossimi 15 anni. Ciò aumenterà l’offerta di allumina grezza e potrebbe contribuire ad ulteriori riduzioni dei prezzi man mano che la nuova produzione arriverà sul mercato.

Contesto macroeconomico incerto

Sul mercato statunitense, pur essendo i premi ai massimi storici (0,19 dollari/pound), i prezzi delle lingotti continuano a scendere a causa dell’eccesso di offerta. Anche in Europa i premi sono piatti (75 dollari/tonnellata per il Western European Aluminium Premium), ma i prezzi dell’alluminio restano deboli.

Mentre tutti gli indicatori industriali mostrano un’economia domestica più debole in Cina che potrebbe limitare gli aumenti dei prezzi, il contesto commerciale macroeconomico rimane incerto. Ecco perché i consumatori di alluminio navigano a vista, rimandando i programmi a momenti in cui il quadro prospettico risulti più chiaro.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend