I più famosi cavalli da corsa della storia

I più famosi cavalli da corsa non sono stati soltanto dei grandi campioni che hanno vinto le principali competizioni mondiali, ma anche l’incarnazione della perfezione e della bellezza di un purosangue.

Quando, oltre trecento anni fa, i cavalli purosangue sono arrivati in Occidente dal Medio Oriente, le corse ippiche sono state rivoluzionate.

Il purosangue inglese ha le sue origini da tre stalloni orientali, considerati quasi leggendari: il baio ByerLey Turk, il baio oscuro Darley Arabian ed il baio oscuro Godolphin Barb. Eppure non basta essere un purosangue per entrare nella storia. Decine di migliaia di questi cavalli  sono stati allevati e hanno corso in tutto il mondo, ma solo una manciata di loro sono diventati i cavalli da corsa più famosi del mondo.

Ecco quindi, per tutti gli appassionati, una carrellata dei cavalli da corsa annoverati tra i più celebri della storia.

ECLIPSE (1764 - 1789)
È stato probabilmente il più grande cavallo da corsa del 18° secolo, vincendo tutte le diciotto gare della sua carriera. Le sue imprese sono ricordate anche oggi, grazie ad importanti gare chiamate in suo onore (Group 1 Eclipse Stakes, France’s Prix Eclipse e US Eclipse Horse Racing Awards).
WEST AUSTRALIAN (1850 - 1870)
Nel 1853, fu il primo cavallo da corsa della storia a vincere sia il UK Triple Crown che l’Epsom Derby e il St. Leger Stakes.
FLYNG FOX (1896 - 1911)
È stato uno dei cavalli da corsa più celebri dell’epoca vittoriana. Ha corso per soli due anni, ma in questo breve periodo ha sbaragliato tutti i suoi avversari.
MAN O'WAR (1917 - 1947)
Ha vinto nove delle sue prime dieci gare, continuando a dominare in alcune delle corse più famose negli Stati Uniti. Si è ritirato nel 1920 dopo aver ricevuto la Horse of the Year Award. Molti esperti lo considerano il più bel cavallo di corsa di tutti i tempi.
PHAR LAP (1926 - 1932)
Nato in Nuova Zelanda, ha trascorso la maggior parte della sua carriera in Australia, dove ha vinto le più prestigiose gare del paese, tra cui la Melbourne Cup, la Victoria Derby e la Cox Plate. La sua carriera è finita tragicamente, avvelenato con l’arsenico.
SEABISCUIT (1933 - 1947)
Discendente del famoso Man O’ War, iniziò malissimo la sua carriera, perdendo le sue prime 17 gare. Solo quando passè nelle mani dell’allenatore Tom Smith, riuscì a tirar fuori tutto il suo potenziale, vincendo le corse più importanti degli Stati Uniti. Ha ricevuto lo US Horse of the Year Award per il suo eroismo in gara.
ARKLE (1957 - 1970)
Noto per la sua versatilità, ha vinto gare su varie distanze e diverse condizioni del terreno, conquistando la Cheltenham Gold Cup per tre anni consecutivi, la Hennessy Gold Cup per due volte, la King George V Chase e la Punchestown Gold Cup.
SEA-BIRD (1962 - 1972)
Purosangue britannico, è diventato celebre nella seconda parte della sua carriera vincendo l’Epsom Derby e il Prix de l’Arc de Triomph.
RED RUM (1965 - 1995)
Nato con una malattia delle ossa incurabile e debilitante, questo cavallo inglese è riuscito a vincere il Grand National per tre volte in cinque anni. Ha vissuto fino alla veneranda età di 30 anni.
NIJINSKY (1967 - 1992)
È riuscito a vincere la Triple Crown nel 1969, cosa che non accadeva ormai da anni. Ha vinto il 2000 Guineas Stakes, l’Epsom Derby e l’Irish Derby, ma anche il King George VI & Queen Elizabeth Stakes e il St. Leger Stakes.
SECRETARIAT (1970 - 1989)
Che questo cavallo fosse destinato a grandi cose era evidente dal suo inizio di carriera, tanto che vinse subito l’Horse of the Year Award. Tra le sue memorabili imprese, c’è la vittoria del Kentucky Derby in meno di due minuti, partendo dall’ultima posizione.
MAKYBE DIVA (1999 - in vita)
Makybe Diva ha surclassato alcuni dei migliori puledri del mondo. Ha stabilito il record di tre vittorie nella Melbourne Cup e ha vinto altri titoli importanti tra i quali il Cox Plate e la Sydney Cup. È stato il cavallo da corsa più redditizio della storia australiana.
ZENYATTA (2004 - in vita)
È improbabile che un’altra cavalla possa mai eguagliare le conquiste di Zenyatta. Ha gareggiato per quattro stagioni e venti gare, subendo una sola sconfitta. Il suo più grande successo è stato quello del Breeders’ Cup 2009, quando sconfisse grandissimi campioni.
SEA THE STARS (2006 - in vita)
Pochi avrebbero immaginato che questo cavallo sarebbe stato un vincitore quando terminò la sua prima corsa al quarto posto. Tuttavia, da quel momento in poi, non avrebbe più perso una gara. Ha trionfato al 2000 Guineas Stakes, all’Epsom Derby, al Group 1 Eclipse Stakes, all’International Stakes e all’Irish Champion Stakes.
FRANKEL (2008 - in vita)
È considerato dagli esperti come il più grande cavallo da corsa della storia dei purosangue britannici. Nel corso della sua carriera, durata quattordici gare, Frankel non è mai stato battuto.
AMERICAN PHAROAH (2012 - in vita)
Erano trascorsi 37 anni da quando l’ultimo cavallo aveva vinto l’American Triple Crown. Ma American Phroah è riuscito nell’impresa, consacrandosi tra i più grandi campioni di tutti i tempi.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.