Le 7 peggiori crisi economiche della storia… ante COVID-19

Per quanto inaspettata e dolorosa, la crisi economica scatenata dalla pandemia di COVID-19 non sarà ne la prima e nemmeno l’ultima delle recessioni.

Le 7 peggiori crisi economiche della storia... ante COVID-19

Gli esperti di economia hanno avvertito: la crisi di Covid-19, per le economie occidentali, sarà la peggiore dalla Seconda Guerra Mondiale.

I paesi al centro dell’attuale pandemia saranno i più colpiti, con il PIL di quest’anno previsto in calo del 11,6% in Italia, del 8,9% in Germania, del 7,4% in Francia e del 9,7% in Spagna (dati Goldman Sachs).

Tuttavia, in questo quadro di pessimismo crescente, può essere di conforto pensare alle numerose crisi economiche che si sono succedute nel corso dei secoli. Tutte drammaticamente dolorose e che hanno segnato per sempre le persone che le hanno vissute, ma che hanno anche scandito un nuovo inizio per l’economia dei paesi che le hanno attraversate.

La raccolta delle 7 peggiori crisi economiche della storia non deve far dimenticare che, nei secoli, ci sono state decine di recessioni che hanno sconvolto le economie di quasi tutti gli angoli del pianeta.

💥

Il panico finanziario dell’anno 33

Si tratta di una delle prime crisi economiche della storia documentate. Correva l’anno 33 e nell’Impero Romano scoppiò una gravissima crisi finanziaria, dovuta soprattutto alle vecchie politiche fiscali. Il valore dei terreni crollò e aumentarono i debiti. I più colpiti furono i senatori romani, la classe dei nobili e dei più ricchi. Molte ricche famiglie caddero in rovina. Alla fine, l’imperatore Tiberio rese disponibili ingenti somme di denaro per prestiti senza interessi, bloccando così la crisi.

💥

La crisi del terzo secolo

Si tratta dell’inizio del crollo dell’Impero Romano a causa delle invasioni barbariche, nuove migrazioni nel territorio romano, guerre civili, instabilità politica, peste e depressione economica. La crisi iniziò con l’ assassinio dell’Imperatore Severo Alessandro da parte delle sue stesse truppe nel 235.

💥

La bancarotta di Firenze del 1345

La caduta delle grandi banche di Firenze nel 1345 fu scatenata dal rifiuto di Edoardo III, re d’Inghilterra, di restituire alle aziende Bardi e Peruzzi quanto dovuto. Si trattava di una somma enorme, che nel corso degli anni aveva superato il milione di fiorini. I mercanti-banchieri fiorentini avevano anticipato quelle somme perché non avrebbero potuto non farlo, nel senso che la loro permanenza sul mercato inglese era condizionata ad un rapporto speciale con la casa reale. La bancarotta dei Bardi e dei Peruzzi innescò una serie di fallimenti a catena e fece crollare anche il mercato immobiliare.

💥

La Crisi Generale del 1640

Molti storici ritengono che sia stata la più grande crisi economica della storia. Conosciuta come la Crisi Generale, fu un periodo di conflitti e instabilità che colpirono l’Europa alla fine del diciassettesimo secolo. La Guerra dei Trent’anni, la Fronda, le rivoluzioni inglesi, le epidemie, le crisi agrarie e la crisi della manifattura furono le cause (ma per alcuni storici i sintomi) di una recessione economica che travolse il Vecchio Continente.

💥

La crisi del 1772

È stata chiamata anche Il Panico del 1772 e si riferisce alla crisi finanziaria che ebbe origine a Londra e poi si diffuse nel resto d’Europa, soprattutto in Scozia e Olanda. Oltre ai numerosi fallimenti di aziende e banche, la crisi peggiorò il rapporto tra le colonie nordamericane e la Gran Bretagna (gli inglesi introdussero nuove leggi per le colonie nel tentativo di contrastare la crisi) e spianò la strada alla guerra di indipendenza americana.

💥

La Grande Depressione del 1873

Fu un lungo periodo di crisi economica, durato dal 1873 al 1896. Le cause furono la rivoluzione dei trasporti che aveva abbassato bruscamente i prezzi di molti prodotti disincentivandone la produzione, la scarsità di disponibilità auree e la contrazione degli investimenti e degli scambi commerciali. Molti governi reagirono abbandonando il liberoscambismo per adottare il protezionismo doganale.

💥

La Grande Depressione del 1929

Ebbe inizio negli Stati Uniti dopo un forte calo delle quotazioni azionarie iniziato intorno al 4 settembre 1929 e diventato un crollo il 29 ottobre 1929 (noto come il Martedì Nero di Wall Street). Tra il 1929 e il 1932, il PIL mondiale diminuì di circa il 15%. In molti paesi, gli effetti negativi di questa depressione durarono fino all’inizio della Seconda Guerra Mondiale.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend