Il palladio a 1.800 dollari, trainato dalla domanda di auto

La corsa del palladio non si ferma e sembra destinata a proseguire, a meno che i produttori di automobili non decidano di trovare alternative più economiche.

Il palladio a 1.800 dollari, trainato dalla domanda di auto

Appena si registra un aumento della domanda da parte del settore automobilistico, emerge subito la carenza di palladio. E, quando l’offerta è insufficiente, i prezzi del metallo salgono.

Il miglior metallo prezioso del 2019

Dopo aver toccato un precedente massimo storico la scorsa settimana, il prezzo del palladio ha raggiunto un altro massimo a 1.800 dollari per oncia. Una crescita davvero straordinaria da inizio 2019, visto che ha messo a segno un guadagno del 43%. Il palladio si prepara ad essere proclamato il miglior metallo prezioso del 2019.

Questa forte crescita è da attribuire per la maggior parte alle nuove norme ambientali a livello globale, più rigorose in materia di emissioni per le automobili.

Anche se le vendite dei veicoli tradizionali stanno rallentando, le norme sulla qualità dell’aria che mirano ad una riduzione dell’inquinamento hanno spinto i produttori di automobili a aumentare la quantità di palladio utilizzato nei convertitori catalitici. In questo modo, le automobili riducono le emissioni inquinanti che producono.

Il palladio corre verso i 2.000 dollari

Come accennato, l’aumento della domanda da parte del settore automobilistico, fa emergere una carenze di offerta che spinge i prezzi del metallo verso l’alto. Questa carenza è continua e persistente e fornisce un solido supporto al forte rally dei prezzi.

Qualcuno crede che il palladio, l’anno prossimo, potrebbe persino raggiungere i 2.000 dollari e forse anche di più.

Naturalmente, aumenti di prezzo tanto significativi hanno portato grandi benefici alle aziende minerarie e a quelle produttrici di palladio. Come nel caso della North American Palladium, la cui acquisizione da parte del gruppo sudafricano Impala Platinum ha raggiunto un valore di 1 miliardo di dollari.

Tuttavia, più i prezzi salgono e maggiore sarà la spinta per tutti i produttori di automobili a cercare di sostituire il palladio con un’alternativa meno costosa.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend