Mercati

Occhio alla zinco, i rialzi sono all’orizzonte

Le scorte di zinco presso i magazzini del London Metal Exchange sono bassissime, un segnale forte che preannuncia un rialzo dei prezzi imminente.

Occhio alla zinco, i rialzi sono all'orizzonte

Sono anni che gli investitori stanno aspettando un rialzo dei prezzi dello zinco, cosa che fino ad oggi non si è ancora verificata nella misura attesa.

Tuttavia, i livelli raggiunti dalle scorte di zinco al London Metal Exchange (LME), inducono a pensare che potrebbe essere arrivato il momento buono.

I prezzi del metallo sembravano proiettati verso una forte crescita all’inizio dello scorso anno ma, nella seconda metà del 2015, sono precipitati verso il basso seguendo la maggior parte di tutte le altre materie prime. Quest’anno i prezzi hanno guadagnato circa il 25% e la tendenza sembra destinata a continuare.

Le scorte LME, arrivate a 400.000 tonnellate, corrispondono soltanto a circa 10 giorni di consumi a livello globale

Il campanello di allarme che suona più forte è certamente quello delle scorte LME, arrivate a 400.000 tonnellate che corrispondono soltanto a circa 10 giorni di consumi a livello globale, il livello più basso da sette anni a questa parte.

Oltre a ciò ci sono molti fattori positivi da considerare circa le prospettive dello zinco, tra i quali il deficit di mercato che per il 2016 è previsto a 352.000 tonnellate, una stima destinata a crescere. Inoltre, tutte le miniere che hanno cessato l’attività, stimate in circa il 10% dell’offerta mondiale, non sono state rimpiazzate da nuovi impianti.


In concreto, quello che prevedono i più importanti analisti del mercato circa i prezzi dello zinco è quanto segue:

  • Capital Economics: 2.000 dollari per tonnellata;
  • JP Morgan: 1.550 dollari per tonnellata;
  • Macquarie Research: 1.845 dollari per tonnellata;
  • Deutsche Bank: 1.734 dollari per tonnellata.

Gli investitori che sono interessati a questo settore, farebbero bene a non perdere d’occhio quelle aziende che hanno in programma di avviare nuove miniere nel medio termine, poiché potrebbero dare grandi soddisfazioni ai propri azionisti in un mercato impostato al rialzo.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend