Energia

La nuova era atomica, sotto il segno della fusione nucleare

Le promesse tradite della fissione nucleare hanno spinto il mondo intero verso la denuclearizzazione. Ma, proprio adesso che l’energia atomica sembrava agonizzante, ecco che arriva la fusione nucleare…

Il mercato globale dell’energia sta attraversando un momento di grandi cambiamenti a cui, purtroppo, l’opinione pubblica italiana non presta la benchè minima attenzione.

Lo scontro di potere in atto tra Stati Uniti, OPEC e Russia ben rappresenta le mutevoli dinamiche geopolitiche ed economiche di tutto il mercato. Il petrolio di scisto statunitense, che adesso viene chiamato anche tight oil, ha rotto tutte le uova nel paniere del mercato petrolifero mondiale. Inoltre, i rapidi progressi tecnologici stanno mettendo a disposizione riserve finora irraggiungibili.

Ma il cambiamento più grande è solo all’orizzonte: il passaggio dai combustibili fossili alle energie pulite.

Quando pensiamo all’energia pulita, di solito ci viene in mente il vento, l’energia solare, l’energia idroelettrica e la geotermia. Quest’ultime due, però, sono disponibili soltanto in alcune zone del pianeta e inutilizzabili in altre. Il solare e l’olico, invece, hanno problemi di efficienza e di disponibilità (possiamo generare energia solo quando il sole splende o soffia il vento). Ecco perchè, sul mercato energetico globale, i combustibili fossili la fanno ancora da padrone.

Le promesse deluse dell’energia nucleare

Ma come stanno le cose per quanto riguarda l’energia nucleare? Che cosa è successo alle promesse di energia pulita, poco costosa e abbondante che sembrava la soluzione a tutti i problemi energetici della Terra?

C’è chi sostiene che la fissione nucleare sia molto più pulita dei combustibili fossili. Ma, dopo gli incidenti di Chernobyl e di Fukushima, questa tesi non è diventata molto popolare.

Per esempio, proprio dopo l’incidente di Fukushima, c’è stato un drastico cambiamento nella politica energetica tedesca, con la decisione di eliminare completamente i reattori nucleari entro il 2022. E la Germania non è l’unica nazione ad aver intrapreso la strada della denuclearizzazione. Tutto sembra far pensare di essere ormai arrivati alla fine dell’era dell’energia atomica.

Ma ecco che, proprio adesso, entra in campo un nuovo giocatore: la fusione nucleare.

La fusione nucleare: pulita e sicura

La fissione nucleare genera energia dividendo isotopi grandi e instabili (atomi con lo stesso numero di protoni ma numero diverso di neutroni), che a loro volta generano una reazione a catena. I principali svantaggi della fissione sono i rifiuti radioattivi prodotti come scarto e il rischio che non si riesca a controllare la reazione a catena, come accaduto a Chernobyl.

Invece, la fusione nucleare si innesca quando due isotopi leggeri si combinano per creare un singolo isotopo più pesante e una grande quantità di energia, ma senza gli svantaggi che abbiamo visto per la fissione nucleare.

Purtroppo, le temperature e le pressioni estremamente elevate che entrano in gioco con la fusione, ci hanno impedito fino ad ora di disporre di questa forma di energia pulita. Infatti, per creare con successo una reazione di fusione, è necessario riscaldare e pressurizzare il plasma (gas ionizzato) alle stesse temperature presenti sulla superficie del Sole.

Ma oggi, sembra che questa impresa, considerata impossibile fino a pochi anni or sono, sia a portata di mano. Scienziati provenienti da 35 paesi di tutto il mondo, stanno costruendo un reattore sperimentale termonucleare (ITER) nel sud della Francia. L’obbiettivo è di far raggiungere al plasma la temperatura di 150 milioni di gradi centigradi (dieci volte più caldo del Sole), dentro a giganteschi magneti raffreddati a -269 °C.

Questo progetto, enorme ed estremamente complesso, è arrivato al 50% del suo completamento. Se avrà successo, potremmo vedere i primi reattori a fusione nucleare entro il 2040.

Forse, la fine dell’era nucleare a fissione, che tanto ha preoccupato e spaventato milioni di persone, coinciderà con l’inizio di una nuova era atomica pulita, abbondante, sicura ed economica: un vero miracolo per il genere umano.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Send this to a friend