Mercati

Per pochi ma non per tutti: il mercato immobiliare di Singapore

Gli investitori esteri sono molto attivi nel settore degli immobili di lusso, in una città che è diventata l’hub finanziario del sud est asiatico, con un governo forte e infrastrutture molto sviluppate.

È uno dei mercati immobiliari più esclusivi e ricchi del mondo, un miraggio per qualcuno ma un investimento da prendere certamente in considerazione per qualcun altro.

I pezzi grossi che controllano il mercato immobiliare di Singapore sono riusciti a trasformare una debolezza del paese, cioè la limitata disponibilità di spazi e terreni, in un punto di forza che spinge gli investitori più ricchi ad acquistare proprietà in questa piccola città-stato. La ricetta magica si riassume in una sola parola: esclusività.

Per la gioia degli agenti immobiliari locali, trovare il posto migliore per uno spazio residenziale o commerciale non è facile ne agevole, soprattutto se si tratta di immobili di pregio, soggetti ad una forte domanda. Attici, ville con giardini o altre abitazioni di lusso, sono le tipologie più ricercate dai ricchi investitori che sono attratti dall’esclusività di questo mercato.

Ma anche gli imprenditori che lavorano con il mercato del Sud-Est asiatico, soprattutto Malesia, Indonesia e Thailandia, scelgono di abitare a Singapore, o di dislocare l’ufficio, per la sua posizione commercialmente strategica e per l’altissimo livello delle infrastrutture di cui è dotato. Tutti motivi che hanno contribuito a renderlo un mercato immobiliare così desiderabile.

I valori degli uffici e degli immobili residenziali di medio livello hanno accusato una frenata

Naturalmente, anche a Singapore, il mercato non è uguale per tutti i tipi di immobili e, soprattutto negli ultimi mesi, i valori degli uffici e degli immobili residenziali di medio livello, hanno accusato una frenata. Anche i rendimenti da locazione sono in discesa e, secondo Deutsche Bank, i prezzi degli affitti degli uffici sono diminuiti del 18% rispetto ai picchi del 2015. Inoltre, l’offerta di uffici è destinata a salire nel corso di quest’anno, con un prevedibile effetto depressivo sui prezzi.

Un raffreddamento del mercato che da molti, governo compreso che ha introdotto una serie di misure a questo scopo, è considerato come salutare, visto che i prezzi degli immobili sono saliti di oltre il 60% dal 2009 al 2013, spinti dai bassissimi tassi d’interesse globali e dalle politiche di quantitative easing delle economie sviluppate.


Ma al di là di come si sta muovendo il mercato in questo periodo, Morgan Stanley prevede che i prezzi degli immobili raddoppieranno entro il 2030 e la salita potrebbe cominciare già a partire dal 2018.

Se dopo aver letto tutto questo, avete deciso di acquistare un immobile di prestigio a Singapore, vi potremmo consigliare una proprietà nella zona di Orchard/River Valley, attualmente in vendita per la modica cifra di 76,4 milioni di dollari.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend