Tecnologia e scienza

Nome in codice Bi-2212: la levitazione magnetica non è più fantascienza

Un nuovissimo materiale a base di bismuto, potrebbe trasformare in realtà il sogno di molti scrittori di fantascienza: autoveicoli galleggianti nell’aria a propulsione magnetica.

Nome in codice Bi-2212: la levitazione magnetica non è più fantascienza

La nuova tecnologia dei materiali, chiamata superconduttività ad alta temperatura, potrà rivoluzionare la vita di molte persone. Il materiale impiegato è stato denominato Bi-2212, a base di bismuto, e renderà possibile la costruzione di futuri e più potenti magneti: i super-magneti.

Attualmente la tecnologia si affida a leghe superconduttrici a bassa temperatura, soprattutto a base di niobio, ma è ormai arrivata al limite massimo di sfruttamento. Non si riescono a superare i 21 Tesla, ma con il Bi-2212 si potranno raggiungere i 30 Tesla.

Per avere un’idea di cosa significa 30 Tesla di campo magnetico, basta pensare che una normale calamita raggiunge mediamente i 0,0001 Tesla. Con 16 Tesla si riescono a sollevare piccoli animali vivi, come per esempio delle rane.

Hover Car è una city car a due posti ed emissioni zero che grazie a reti stradali elettromagnetiche è in grado di galleggiare

Il bismuto è un metallo raro, pesante, fragile e do colore bianco, con una leggera intonazione rosa. Nella sua forma più pura forma cristalli iridescenti, venduti come oggetti per collezionisti. Viene impiegato in campo farmaceutico per prodotti quali il Pepto-Bismol che cura i bruciori di stomaco. Viene usato per produrre leghe con un basso punto di fusione, le cosiddette leghe bassofondenti, impiegate anche per realizzare i fusibili.

Ma viene anche impiegato come refrigerante per i reattori nucleari. La Marina Militare Russa, lo usa nei sistemi di raffreddamento dei reattori nucleari dei propri sottomarini da guerra.

Quali potrebbero essere le applicazioni della nuova tecnologia basata sul Bi-2212? Basti pensare al progetto della Volkswagen, chiamato People’s Car Project, un concorso Web rivolto agli internauti cinesi, per progettare veicoli e tecnologie per le Volkswagen del futuro. Dei tre progetti selezionati e presentati al Salone di Pechino, svetta l’originale Hover Car di Wang Jia, una studentessa di design. È una city car a due posti ed emissioni zero, che grazie a reti stradali elettromagnetiche, è in grado di galleggiare.

La nuova tecnologia della levitazione magnetica potrebbe consentire ai nuovi prototipi di diventare presto una realtà.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Libro Metalli Rari

Send this to friend