Tecnologia e Scienza

Mercato dei LED alla vigilia di una rivoluzione?

Grazie ad una nuova tecnologia le luci LED potrebbero emettere luce come quella solare, rivoluzionando tutto il mercato dell’illuminazione.

Sono stati recentemente scoperti dei nano-cristalli che emettono luce colorata e che potrebbero essere integrati nei dispositivi di illuminazione a LED (Light Emitting Diode) per ottenere luce bianca solare.

L’importanza della scoperta è dovuta al fatto che i tradizionali LED, comunemente impiegati per illuminare le case e gli uffici, emettono una luce che, nonostante vari tentativi di ottenere uno spettro di luce bianca assimilabile a quella solare, non riesce ad avvicinarsi al bianco dell’illuminazione del sole.

La possibilità, grazie alle nuove luci colorate, di dispositivi che riescono ad illuminare come la luce solare, darà sicuramente un’ulteriore spinta ad un settore già in forte crescita.

La possibilità di dispositivi che illuminano come la luce solare, darà sicuramente un’ulteriore spinta ad un settore già in forte crescita

Attualmente, i diodi ad emissione luminosa, conosciuti comunemente come LED, riescono a produrre singoli colori, come per esempio il rosso o il verde utilizzati nei semafori stradali, ma non riescono ad emettere luce con uno spettro di luce bianca come quella solare.

Ma i ricercatori della University of Georgia e degli Oak Ridge National Laboratory (Stati Uniti), stanno percorrendo una strada del tutto nuova e inesplorata: utilizzare ossido di europio e ossido di alluminio come miscela di fosfori da colpire con radiazioni ultraviolette, stimolando così i molti colori necessari per ottenere la luce bianca solare. L’europio, uno degli elementi delle terre rare, è noto per funzionare come additivo con buone proprietà fosforescenti.


Analizzando su scala atomica la struttura cristallina dei fosfori, i ricercatori americani sperano di riuscire a comprendere tutti i parametri utili per migliorare la capacità dei cristalli di convertire l’energia in luce.

Gli scienziati impegnati nella ricerca ritengono che i nuovi nano-cristalli potrebbero rivelarsi molto utili anche per altri impieghi fotonici, come per esempio nelle tecnologie delle fibre ottiche.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend