Mercati

Il litio sarà quotato al London Metal Exchange?

Il London Metal Exchange sta prendendo in considerazione la possibilità di introdurre un contratto per il litio, considerato il metallo protagonista nella rivoluzione dell’auto elettrica.

Al London Metal Exchange (LME) stanno esaminando la possibilità di un nuovo contratto per il metallo delle auto elettriche: il litio.

Secondo il Financial Times, la crescita esponenziale della domanda di litio ha attirato l’attenzione della borsa dei metalli di Londra che non vuole essere tagliata fuori dall’imminente rivoluzione dell’auto elettrica.

Il litio è un componente chiave per le batterie che vengono utilizzati per alimentare i veicoli elettrici. La domanda di questi veicoli è in forte aumento e UBS prevede che le vendite raggiungeranno i 14,2 milioni entro il 2025. Di conseguenza, secondo la società di ricerche Roskill, la domanda di litio è destinata a salire di quattro volte rispetto ai livelli attuali.

Secondo quanto dichiarato, all’LME stanno lavorando in collaborazione con alcuni utenti del settore per soddisfare le reali esigenze del mercato, migliorando l’offerta di strumenti finanziari nel modo più efficace possibile.

L’interesse della borsa dei metalli di Londra testimonia il subbuglio esistente sul mercato del litio

Tra l’altro, un nuovo contratto LME sul litio, darebbe agli investitori la possibilità di scommettere sulla crescita dei veicoli elettrici, affiancandolo a contratti già esistenti su metalli impiegati nelle batterie, come il nichel e il cobalto.

Ma, secondo gli esperti, passeranno almeno un paio di anni prima di vedere un contratto per il litio quotato al LME, poiché il mercato è ancora troppo piccolo nonostante i grandi acquirenti sarebbero ben contenti di poterne usufruire da subito.

Inoltre, c’è il problema, non da poco, che il metallo è venduto ai produttori di batterie sotto forma chimica, cosa che rende assai più difficile il suo stoccaggio nei magazzini, compresi quelli dell’LME.


Comunque resta il fatto che l’interesse della borsa dei metalli di Londra testimonia un evidente subbuglio esistente sul mercato per questo metallo, i cui prezzi sono aumentati significativamente in pochi mesi e, a detta di tutti, continueranno a crescere anche in futuro.

Secondo la Benchmark Mineral Intelligence, i prezzi del carbonato di litio saranno in media di 13.000 dollari a tonnellata tra il 2017 e il 2020, quando tra il 2016 e il 2017 erano a circa 9.000 dollari a tonnellata. I prezzi dell’idrossido di litio arriveranno in media a 18.000 dollari a tonnellate tra il 2017 e il 2020, contro i 14.000 dollari del periodo tra il 2015 e il 2016.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

metallirari.com

il tuo LIKE sarà di grande aiuto!

smile red

Send this to a friend