Lingue straniere rare: i 7 linguaggi meno parlati del mondo

Quando si parla di lingue quasi scomparse si fa riferimento ad etnie composte da poche unità di individui che, presto o tardi, porteranno per sempre nella tomba anche la conoscenza di questi idiomi.

Per la maggior parte degli studenti delle scuole superiori, il concetto di “lingua straniera” non va oltre l’inglese, il francese, il tedesco o lo spagnolo. Ma nel mondo esistono lingue altrettanto importanti, come il cinese, l’arabo, l’hindi o l’urdu.

All’opposto, esistono lingue ormai morte, come per esempio il latino, e altre ancora in vita ma che vengono parlate da pochissime persone. Si tratta di lingue straniere rare, vicine alla scomparsa e, quindi, assai difficili da poter apprendere o anche solo da poter ascoltare.

Per alcune di queste lingue è praticamente impossibile avere notizie aggiornate e, per questo, si fa riferimento alle informazioni degli etnologi che per ultimi hanno avuto contatto con gli oratori. Ad oggi, si ritiene che le 7 lingue meno parlate del mondo siano le seguenti, anche se alcune di loro potrebbero già essere definitivamente scomparse.

1

Taushiro (Perù)

Esiste una sola persona al mondo che parla Taushiro, vicino al fiume Aucayacu, nella regione di Loreto, in Perù. È un peruviano di 71 anni, Amadeo García García, l’unico a parlare questa lingua della foresta amazzonica che il Ministero della Cultura peruviano ha raccolto in un database di 1.500 parole, 27 racconti e tre canzoni.

2

Tanema (Isole Salomone)

Anche per la lingua Tanema c’è un solo oratore che sopravvive. Si trova nel villaggio di Emua, a Vanikoro, l’isola più orientale delle Isole Salomone, nel Sud Pacifico. Di fatto, la lingua Tanema è stata rimpiazzata dal Teanu, la lingua più usata a Vanikoro.

3

Lemerig (Vanuatu)

È una lingua del Sud Pacifico, dove l’isolamento geografico ha prodotto dozzine di lingue parlate da un numero ristretto di persone. Il Lemerig, conosciuto anche come “Bek” o “Sasar“, è parlata da due sole persone, abitanti in un villaggio lungo la costa della provincia di Torba, sull’isola Vanua Lava (Vanuatu).

4

Chamicuro (Perù)

Anche questa lingua rara si trova Perù, un paese dove vivono molte popolazioni indigene, che hanno resistito alla penetrazione dello spagnolo e alla cultura cattolica. È parlata da due soli individui, entrambi appartenenti al popolo Chamicuro, che vive sul fiume Huallaga, in un’area chiamata Pampa Hermosa.

5

Njerep (Nigeria)

La Nigeria è uno dei paesi africani con la maggiore varietà etnica, motivo per il quale è la patria della lingua meno parlata dell’Africa. La parlano solo sei persone, che sembra costituiscano un gruppo etnico specifico, abitante nella regione di Taraba, tristemente nota per essere stata il luogo di violente pulizie etniche.

6

Ongota (Etiopia)

Questa lingua quasi estinta è parlata da solo sei persone, in un villaggio nella remota parte sud-occidentale dell’Etiopia, uno dei luoghi meno visitati e meno conosciuti del paese.

7

Liki (Indonesia)

Come le isole del vicino Pacifico meridionale, anche l’Indonesia è un arcipelago le cui popolazioni sono state separate per migliaia di anni. E la lingua Liki è parlata da appena 11 persone, nella provincia di Papua, una delle regioni più remote del paese.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.