Lavori richiesti anche in tempi di pandemia: l’UI Designer

Dove l’high-tech incontra l’utente, lí c’è lavoro per l’UI Designer. Chi sono, cosa fanno e quali competenze devono avere questi nuovi professionisti dell’era digitale?

Lavori richiesti anche in tempi di pandemia: l’UI Designer

I termini tecnici a volte possono sembrare un turbinio di lettere confuse e abbreviazioni casuali: HTML, JS, UX e UI e tante altre in gradi di scoraggiare parecchie persone specialmente i meno avvezzi al mondo digitale.

La maggior parte delle volte però quello che manca sono solo le giuste e chiare informazioni! In questo articolo ti farò conoscere su uno dei campi più interessanti del design digitale: l’interfaccia utente. Ti spiego quello di cui hai bisogno per iniziare a lavorare come designer UI in modo da poter saperne di più sulle ottime opportunità in questo campo e capire se potrebbe essere il lavoro giusto per te.

Che cos’è l’UI Design?

L’acronimo UI sta per User Interface, in italiano Interfaccia Utente. La progettazione dell’interfaccia utente è il campo che prevede la pianificazione, la creazione e il miglioramento di questo aspetto in siti web e applicazioni.

Un’interfaccia utente è la parte che visualizzi di un sito web o di un’app e con la quale interagisci (menu, pulsanti, moduli, popup di notifica e così via), nonché aspetti visivi come il colore e la tipografia. L’UI include anche il layout di pagine web o schermate delle app, animazioni di elementi visivi e interazioni fisiche come click e scroll.

Pertanto, la progettazione dell’interfaccia utente è il lavoro svolto per elaborare questi elementi e assicurarsi che tutti operino insieme per creare un prodotto internet accattivante e facile da usare.

Cosa fa un UI Designer?

Chi si occupa di UI Design pianifica, progetta e crea tutti gli elementi dell’interfaccia utente di un sito web.

Prima di creare questi elementi digitali, i progettisti dell’interfaccia utente devono prima capire chi sono gli utenti del sito web o app di cui si devono occupare. Per fare ciò, la maggior parte delle aziende crea dei profili utenti, che sono la rappresentazione dei loro clienti tipici. Di solito è presente anche un team UX (User Experience) o un team di prodotto che elabora questi dati e esegue una analisi degli utenti, anche con l’ausilio di sondaggi e interviste, e successivamente anche del sito o della app.

Grazie a queste informazioni, l’UI Designer può quindi iniziare il suo lavoro di progettazione creando degli schizzi, chiamati moodboard, in linea con il brand dell’azienda per mostrare lo stile generale e l’aspetto e come sta pianificando lo sviluppo del prodotto digitale. Successivamente si passa alla creazione di un wireframe, che sono delle bozze del modo in cui una pagina web o una schermata dell’app verranno strutturate e organizzate. Questi disegni sono in genere molto semplici, il che li rende un modo veloce con cui il progettista ottiene i primi feedback per poi decidere come proseguire il progetto.

Dopo aver perfezionato i piani per l’interfaccia utente con moodboard e wireframe, il designer UI passa alla progettazione di un prototipo degli elementi effettivi dell’interfaccia. Un prototipo è un modello di una pagina web o di una schermata di un app (o una loro raccolta) che mostra il layout, i colori, la tipografia, gli elementi dell’interfaccia utente (quei menu, pulsanti e così via che ho menzionato prima) e altro ancora.

Un prototipo può essere statico (ad esempio un disegno su carta) o digitale. Al giorno d’oggi, sono spesso rendering digitali interattivi che includono anche animazioni e aree cliccabili, che funzionano in modo molto simile al prodotto finale. Questi prototipi sono fondamentali perché consentono agli utenti (creati internamente o effettivi) di provare l’interfaccia in modo che il designer possa vedere come interagiscono e come si trovano con essa, quindi decidono cosa funziona bene e cosa invece deve essere cambiato.

Perché è importante la progettazione UI?

I progettisti UI si sforzano di creare siti web e app che siano facili, divertenti e funzionali. Pertanto, il loro obiettivo è un design intuitivo, accattivante ed efficiente che aiuti ad abituare rapidamente l’utente all’applicazione stessa facendo in modo che abbia il piacere di continuare a usarla e avere una immagine positiva dell’azienda.

Inoltre, i designer UI si assicurano che i siti e il software siano accessibili a tutti gli utenti e che rispondano alle diverse dimensioni dello schermo su dispositivi come telefoni, tablet, laptop e desktop. Non ultimo i progettisti dell’interfaccia utente creano un aspetto del prodotto coerente all’immagine e ai valori del brand, facilitando la fidelizzazione dell’utilizzatore all’azienda stessa grazie a l’utilizzo dei servizi digitali da essa sviluppati.

Che differenza c’è tra UI e UX?

La UX, User Experience o esperienza dell’utente, affronta tutti gli aspetti del modo in cui un utente percepisce un brand o un prodotto digitale (anziché solo gli elementi visivi). L’UX è un campo più ampio e il design dell’interfaccia utente è un sottoinsieme del design UX.

I progettisti di UX hanno l’obiettivo generale di comprendere e migliorare il modo in cui le persone percepiscono l’uso di un prodotto digitale. Questo significa che ciò che fanno i professionisti di UX è tutto, dallo studio degli utenti all’architettura delle informazioni (come sono organizzate e proposte le cose) all’usabilità e ai test degli utenti. Significa anche che l’UI è in realtà un componente di UX, la parte che si concentra su come creare un’interfaccia utente che la gente ama usare!

Quali competenze devo avere per diventare un UI Designer?

Per essere un designer dell’interfaccia utente, è necessaria una combinazione di capacità creative, pensiero critico e spirito di collaborazione.

Se il tuo background è in grafica o web design, hai già un’ottima base per l’interfaccia utente perché, in questo campo, hai bisogno di una forte comprensione dei fondamenti del design digitale. Aggiungi a questo le competenze tecniche per lo sviluppo e l’iterazione di wireframe e prototipi e sei sulla buona strada nel campo dell’interfaccia utente.

Oltre alla creatività visiva e alle capacità di progettazione, dovresti anche sentirti a tuo agio nel lavorare a stretto contatto con altre persone: i progettisti UI collaborano con altri designer e sviluppatori per comprendere i loro utenti. Ultimo ma non meno importante, le capacità di pensiero analitico e critico sono cruciali nell’UI quando ti vengono in mente idee e soluzioni per risolvere i problemi di progettazione e aiutare i tuoi utenti a raggiungere i loro obiettivi.

Devo saper programmare per fare il Designer UI?

Di base no ma potrebbe essere comunque utile allo scopo. Anche se la progettazione dell’interfaccia utente è un campo digitale, non richiede competenze di codifica. Per contro essere un designer in grado anche di programmare può essere una risorsa eccellente nell’UI perché ti offre una migliore comprensione delle possibilità tecniche dei siti e delle app che stai progettando migliorando la comunicazione con i colleghi che si occupano di sviluppo. Avrai anche più facilità per la creazione di prototipi interattivi in modo da poter apportare modifiche e correzioni ai siti e alle app che stai progettando.

Se ti stai chiedendo da dove iniziare quando si tratta di competenze di codifica per la progettazione dell’interfaccia utente, lo sviluppo del front-end è il punto di partenza perfetto. Una base di HTML e CSS, insieme al design responsive e ad un po’ di JavaScript, ti offriranno opportunità maggiori come designer dell’interfaccia utente.

C’è molta richiesta di UI Designer?

La domanda di progettisti UI è decisamente elevata: praticamente ogni azienda ha un sito Web al giorno d’oggi e molte hanno anche app. Al momento della stesura di questo documento, nel sito di lavoro Indeed ci sono elencati oltre 6.000 offerte di lavori di progettazione UI. Il design dell’interfaccia utente include ruoli dal livello base a quello senior, quindi puoi anche facilmente fare una carriera lunga, con ottime soddisfazioni economiche nel tempo!

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Chimico per sbaglio ed expat per scelta. Difficilmente sceglie la prima proposta o la strada piu’ battuta, dopo lungo curiosare e viaggiare tra Europa, Sudamerica e Sud Est Asiatico sembra aver trovato da qualche anno a Bangkok una dimensione accettabile per la sua natura curiosa ed a tratti insofferente. Crede fermamente nella condivisione delle conoscenze con conseguente moltiplicazione del sapere. Il suo blog:TIME OF WEB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend