Tecnologia e Scienza

La Cina primeggia nella ricerca sulle batterie aria-litio

L’istituto di chimica applicata di Changchun, ha recentemente illustrato i progressi e le prospettive della tecnologia aria-litio per le batterie. Anche se l’attenzione per le batterie litio-aria è molto alta, per le possibilità applicazioni su auto elettriche e ibride, la tecnologia è solo agli inizi. Esistono ancora una serie di problemi tecnici e scientifici prima che queste batterie possano essere utilizzate su veicoli elettrici.

La caratteristica principale delle batterie litio-aria è che usano l’ossigeno dell’aria, invece che un ossidante interno, ottenendo una densità di energia molto alta (meno ingombro e più capacità). Il gruppo di ricerca cinese sottolinea che la densità di energia della batteria aria-litio potrebbe essere di 13.000 ore-watt per chilogrammo, molto vicina alle 13.200 ore-watt per chilogrammo della benzina. Si spera di disporre di questa tecnologia per applicazioni commerciali entro il 2013.

Di recente anche Germania e Stati Uniti si sono impegnati in investimenti e ricerche in questo settore, che sembra molto promettente. Tuttavia la Cina ha il vantaggio di aver accumulato più esperienze e competenze e si presume raggiungerà per prima l’obbiettivo di disporre della nuova tecnologia per applicazioni commerciali. Quanto ciò avverrà, avrà certamente implicazioni su scala mondiale per il mercato dell’energia e influenzerà direttamente la domanda di prodotti al litio.

L’aumento conseguente dei prezzi del litio, potrebbe attrarre nuovi capitali per l’esplorazione di nuovi siti di estrazione.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend