Metalli Rari

Investimenti sicuri e semplici

Swiss Metal Assets propone una forma di investimento alternativa: i metalli rari.

magazzino metalli rari

Sul mercato esiste un nuovo sistema di investimento che offre un sistema collaudato, sicuro, discreto e con l’opzione offshore. Protegge dal pericolo di inflazione, dalle fluttuazioni valutarie e dei mercati e dai terremoti economici mondiali che dovessero verificarsi.

Swiss Metal Assets (SMA), i metalli rari industriali (RIM), i metalli preziosi, lo stoccaggio fisico in Svizzera, sono l’asse portante di questo investimento. I metalli rari hanno mostrato una crescita costante nel tempo. Hanno conservato e incrementato il loro valore nel biennio 2008-2009 e durante la crisi economica attuale (2011).

I metalli rari non sono volatili, semplicemente perchè non sono quotati in borsa e non sono quindi soggetti a manipolazioni speculative. Il loro valore è basato su contratti a lungo termine che i grossi trader stipulano con utilizzatori industriali per produrre beni quali automobili, telefoni cellulari, PDA (Blackberry, IPhone, Tablet), TV a schermo piatto ed in settori quali difesa, medicale, energetico, depurazione acqua.

Secondo il Critical Materials Report 2010 dell’Unione Europea e secondo la relazione 2011 del British Geological Survey, molti tra i metalli rari sono stati inseriti nella lista delle forniture critiche e sono considerati a rischio di carenza per i primi 25 anni di questo secolo, a causa del forte squilibrio tra domanda e offerta. Infatti la quantità di questi metalli che viene raffinata ogni anno è molto limitata. La richiesta dei paesi industrializzati e delle nazioni emergenti supera largamente l’offerta. Ciò è un grosso problema per i produttori ma un grande vantaggio per i nostri clienti che conservano i loro metalli in Svizzera o altrove e che negli ultimi 2 anni hanno visto il loro valore in crescita costante.

In Cina e India vi sono quasi 400 milioni di persone che ricevono la corrente elettrica per la prima volta in vita loro. Queste persone vogliono tutti i prodotti e le comodità che il Occidente abbiamo avuto e dato per scatati per anni. Ciò significa che anche se la domanda di metalli in Europa e Stati Uniti dovesse ridursi a causa della riduzione dei consumi, è ampiamente rimpiazzata dalla domanda di metalli rari  da parte dei paesi emergenti in Asia e Sud America. Inoltre, se un ampio settore della popolazione occidentale riscontrasse delle difficoltà finanziarie, non smetterà di usare tutti quegli strumenti elettronici che sono diventati indispensabili nella loro vita quotidiana. Piuttosto sceglieranno strumenti meno costosi, ma che ancora necessitano di metalli rari.


Per dare un’idea di come il prezzo dei metalli rari influisce sul prezzo finale del prodotto nel quale vengono impiegati, prendiamo ad esempio un computer portatile. Se un portatile oggi costa 500 dollari e se entro pochi anni la quantità di metalli rari utilizzati aumentasse del 500%, il portatile costerebbe 20 dollari in più. Questo aumento non vi frenerà nell’acquisto e non frenerà il produttore nel produrlo. Ma se come proprietario di metalli rari aveste visto un aumento del valore anche solo del 150%, nello stesso periodo di tempo, sareste più che soddisfatto.

Attualmente, anche se i valori dei metalli rari stanno salendo, i produttori stanno assorbendo questi maggiori costi nei loro ampi margini di profitto.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Send this to friend