Mercati

Il giorno della scure di Moody’s

Le cattive notizie per la finanza mondiale non smettono di arrivare a pioggia. Questa volta il taglio del rating, da parte dell’agenzia di rating Moody’s, di 15 grandi banche internazionali è arrivato come una bomba, nella stessa giornata in cui la Goldman Sachs ha consigliato ai propri clienti di iniziare a scommettere contro il mercato azionario.Gli istituti bancari colpiti dalla scure di Moody’s sono:

  • Bank of America Corporation
  • Barclays Plc
  • BNP Paribas
  • Citigroup Inc.
  • Credit Agricole S.A.
  • Credit Suisse Group AG
  • Deutsche Bank AG
  • Goldman Sachs Group, Inc. (The)
  • HSBC Holdings plc
  • JPMorgan Chase & Co.
  • Morgan Stanley
  • Royal Bank of Canada
  • Royal Bank of Scotland
  • Group plc
  • Societe Generale
  • UBS AG

Citigroup e Bank of America sono solo di due posizioni sopra al punteggio titolo spazzatura. Poichè il rating viene usato per valutare la capacità di un’azienda di restituire i soldi che gli vengono prestati e di conseguenza per valutarne il rischio, ci si attende che questi istituti dovranno pagare un tasso maggiore per trovare risorse finanziarie dal mercato. Di conseguenza avranno disponibile meno denaro e a condizioni molto più onerose, da fornire ad imprese e famiglie. L’agenzia di rating Moody’s, aveva già declassato negli scorsi mesi importanti istituti bancari europei, soprattutto in Spagna e Italia.

In un momento molto delicato per l’economia mondiale, con l’Unione Europea che rischia di dissolversi, con gli Stati Uniti in forte rallentamento e con le economie di paesi emergenti come Cina e India in raffreddamento, molti osservatori temono che notizie come questa possano essere la “goccia che fa traboccare il vaso”, innescando rapide e violente reazioni finanziarie con tracolli a catena.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend