Mercati

I prezzi del nichel corrono sui timori indonesiani e cinesi

Il nichel è arrivato a 16.500 dollari. La corsa continuerà? Le previsioni di alcuni analisti sono abbastanza incerte ma presto potremo avere un quadro più chiaro su cosa aspettarsi per i prossimi mesi.

La conferma del divieto di esportazione di nichel in Indonesia e le preoccupazioni circa una scarsità di minerale in Cina hanno infiammato i prezzi del nichel che ha raggiunto i massimi delle ultime 5 settimane. Il contratto a tre mesi al London Metal Exchange è arrivato a 16.500 dollari a tonnellata.

In settimana, il ministro per gli affari economici indonesiano aveva dichiarato che il divieto sulle esportazioni di minerale non trasformati non verrà revocato, al contrario delle speranze del mercato in un ripensamento (“Prezzi del nichel in salita, anche nel 2015“).

I produttori cinesi di acciaio inossidabile, che attualmente importano minerale di qualità inferiore dalle Filippine, potrebbero rimanere a corto di materiale. Secondo Morgan Stanley, le possibilità di una carenza di offerta sono piuttosto alte.

Ma nei prossimi mesi ci saranno altri rialzi?

Secondo Morgan Stanley, le possibilità di una carenza di offerta sono piuttosto alte

Durante quest’anno il nichel ha avuto un andamento oscillante. Attualmente ha raggiunto un guadagno da inizio anno di circa il 16%, ma è al di sotto dei massimi che aveva raggiunto nel 2014, anno in cui, oltre al divieto indonesiano, era stato ventilato un divieto alle esportazioni anche da parte delle Filippine. Perciò è assai difficile dire quale sarà il futuro prossimo dei prezzi del metallo.

Il mese scorso, gli analisti della Commonwealth Bank avevano tagliato le loro previsioni di prezzo per il nichel, prevedendo un surplus di metallo.


Al contrario, Citigroup ha recentemente previsto un deficit di 62.400 tonnellate per il 2015 e un deficit di 103.600 tonnellate nel 2016. Anche Goldman Sachs Group ha aumentato la sua previsione di prezzo per il nichel a 20.000 dollari per tonnellata.

Mentre l’anno volge al termine, potremo avere una panoramica più completa entro la fine dell’anno sulle previsioni degli analisti per il 2015.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend