Terza-pagina

I migliori paesi per espatriare: classifica 2012

HSBC ha pubblicato la nuova classifica 2012 per espatriati e le sorprese non mancano.

Anche quest’anno, HSBC (Hong Kong & Shanghai Banking Corporation), una delle più grandi banche del mondo, ha redatto la classifica dei migliori paesi dove espatriare.

I risultati riflettono abbastanza bene le tendenze economiche e sociali in atto in tutto il mondo. Le sorprese, per chi ha seguito queste classifiche negli ultimi anni (“I dieci migliori paesi dove vivere e lavorare: classifica HSBC“), non mancano.

I paesi europei, anno dopo anno, stanno scomparendo dalle prime 10 posizioni e l’unico rimasto è la Svizzera, mentre i paesi asiatici fanno la parte del leone con ben 4 nazioni in vetta alla classifica. Ottengono invece i migliori punteggi paesi considerati fino ad ora lontani dagli standard di vita occidentali e pertanto non desiderabili come destinazione per la maggior parte degli espatriati: Bermuda, Malesia, Isole di Cayman fanno il loro ingresso nelle prime posizioni della classifica per il primo anno e secondo alcuni osservatori riflettono una tendenza inarrestabile in occidente e cioè la sempre maggiore oppressione fiscale in atto che spinge molte persone a rifugiarsi in paesi che siano anche dei paradisi fiscali. Singapore conferma invece la stessa posizione dello scorso anno.


La classifica 2012, per le prime 10 posizioni, è la seguente:

  1. Singapore
  2. Tailandia
  3. Isole di Caymann
  4. Bermuda
  5. Hong Kong
  6. Messico
  7. Svizzera
  8. Malesia
  9. Sud Africa
  10. Bahrain

L’Italia è presente alla 29^ posizione e gli Stati Uniti alla 22^ posizione. Considerando anche i parametri relativi all’educazione dei figli, al primo posto balza Hong Kong.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend