Terza-pagina

I 20 migliori posti al mondo dove studiare

Nella classifica dei paesi prescelti per studiare all’estero, l’Italia occupa la seconda posizione e si conferma tra le mete prescelte soprattutto per gli studi umanistici.

Un periodo di soggiorno all’estero per studiare è una delle esperienze più formative e più ricca di stimoli intellettuali e sociali.

La maggior parte degli studenti che fanno questa scelta, dichiarano di considerare il periodo vissuto all’estero come una esperienza determinante nello sviluppo professionale futuro. Inoltre, è uno strumento per aumentare il grado di conoscenza della lingua locale.

La CBS, la famosa rete di informazione americana, ha recentemente pubblicato una interessante statistica condotta su un campione di circa 274.000 studenti americani, per determinare quale paese al mondo fosse il più attraente per vivere una esperienza di studio.

L’Italia è risultata assai popolare tra gli studenti americani, occupando la seconda posizione della classifica, molto vicina alla prima. È considerata un scelta favolosa, come altri paesi europei, per l’arte, la storia dell’arte, e l’architettura. Naturalmente, è un’ottima scelta anche per studiare i classici e per la moda.

La classifica delle 20 destinazioni più popolari tra gli studenti americani è la seguente:

  1. Regno Unito (12,1% degli studenti)
  2. Italia (11,1% degli studenti)
  3. Spagna (9,5% degli studenti)
  4. Francia (6,2% degli studenti)
  5. Cina (5,3% degli studenti)
  6. Australia (3,6% degli studenti)
  7. Germania (3,3% degli studenti)
  8. Costa Rica (2,6% degli studenti)
  9. Irlanda (2,6% degli studenti)
  10. Argentina (1,7% degli studenti)
  11. India (1,6% degli studenti)
  12. Sud Africa (1,6% degli studenti)
  13. Messico (1,5% degli studenti)
  14. Giappone (1,5% degli studenti)
  15. Brasile (1,3% degli studenti)
  16. Israele (1,3% degli studenti)
  17. Grecia (1,3% degli studenti)
  18. Repubblica Ceca (1,2% degli studenti)
  19. Cile (1,2% degli studenti)
  20. Ecuador (1,1% degli studenti)

Nel corso degli ultimi due decenni, il numero di studenti americani che frequentano scuole all’estero è triplicato, ma rappresenta ancora una piccola frazione di tutti gli studenti universitari del paese. Soltanto il 14% degli studenti americani usciti da un college, ha studiato all’estero e soltanto l’1% ha studiato per un intero anno accademico fuori dai confini nazionali.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend