Terza-pagina

Hermès, l’impero della moda francese che fattura 5 miliardi di euro

Se c’è un marchio di moda che è riuscito a rendere immortali i propri prodotti, questo è Hermes, la casa di moda francese che ha creato la Birkin e la Kelly.

Hermès ha insegnato a tutti come resistere e primeggiare tra tutti i marchi del lusso e della moda per oltre 150 anni.

Considerato uno dei più importanti marchi del lusso del mondo, Hermès è riuscito a imporre nuove tendenza e a rendere immortali i propri prodotti. Senza dimenticare che possedere un prodotto Hermès è diventato una specie di investimento e, per una donna, possedere una borsa della maison francese è uno status symbol che non tutti possono permettersi di avere.

La sua forza è emersa soprattutto nei periodi di declino dell’economia mondiale e quando altri marchi hanno dovuto affrontare la crisi. Anche nei momenti più difficili, il marchio ha continuato a crescere, come se la gente non avesse mai smesso di spendere soldi per questo marchio di alta moda. Certamente, non sono molti i marchi con basi così solide e con una storia così ricca come quella di Hermes.

La Hermès Fashion House è stata fondata a Parigi, nel 1837, da Thierry Hermès (1801-1878). Era una bottega per le bardature e i finimenti da cavallo. Serviva l’alta società parigina e la nobiltà europea, tra cui Napoleone III e l’imperatrice Eugénie.

Nel 1956, Grace Kelly, sfoggiò sulla copertina di Life la famosa borsa poi ribattezzata Kelly

Negli anni 1870, i successori di Thierry Hermès trasferirono l’attività in rue du Faubourg-Saint-Honoré,  sede diventata storica e a tutt’oggi quartier generale della maison.

Fu solo nel 1922 che l’azienda iniziò a produrre le sue prime borse e, nel 1929, rilasciò la sua prima collezione di abbigliamento femminile. Nel 1937 Hermès aprì una fabbrica di quelli che sarebbero diventati i foulard e le sciarpe più famose del mondo. Dopo pochi anni arrivarono anche le cravatte e i profumi.

Un anno che scolpì il nome di Hermès nelle menti di un gran numero di persone in tutto il mondo fu il 1956, quando Grace Kelly, Principessa di Monaco, sfoggiò sulla copertina di Life la famosa borsa poi ribattezzata Kelly.

Ma è negli anni ’70 che Hermès si espande globalmente, creando negozi nei paesi più ricchi, dall’Europa agli Stati Uniti e al Giappone. Nel 2008, la gamma di prodotti della casa di moda francese raggiunge una grande varietà: profumi, gioielli, abbigliamento maschile e femminile, calzature, articoli in pelle, articoli di lusso, sciarpe, cravatte e, naturalmente, borse.

Il prodotto più famoso e iconico risale agli anni ’80, quando gli artigiani di Hermès realizzarono una borsa per Jane Birkin che, per sua ammissione, divenne di gran lunga più famosa dell’attrice stessa. La borsa, chiamata Birkin, ha un costo che varia dagli 8.000 ai 120.000 euro e, per comprarne una, è necessario iscriversi in una lunga lista d’attesa, che può arrivare fino a due anni.


Ad oggi le vendite di Hermes sono costituite per il 30% dalla pelletteria, per il 15% dall’abbigliamento, per il 12% dalle sciarpe e per il 15% dalle cravatte. La clientela comprende le più famose celebrità del mondo, tra cui Paris HiltonNicole KidmanJulianne MooreElle MacPhersonElizabeth Hurley e Madonna.

Nel 2016 il fatturato ha raggiunto i 5,2 miliardi di euro, con un utile netto di 1,1 miliardi di euro. Numeri da capogiro per un’azienda il cui credo è sempre stato riassunto nella frase “il nostro modello di business è basato sul valore e non sul volume“.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend