Investimenti

Dove investire: le previsioni sulle materie prime di metallirari.com

Le previsioni sulle quotazioni delle materie prime nell’anno in corso. Il sondaggio tra i lettori di metallirari.com riserva molte sorprese e alcune conferme.

Acquistare materie prime per investimento è una scelta ancora poco diffusa in Italia, ma che in altri paesi, soprattutto quelli anglosassoni, ha tradizioni consolidate. Per aiutare ad orientarsi in un settore non molto conosciuto ma ricco di opportunità, pubblichiamo il sondaggio condotto da metallirari.com sugli investimenti in materie prime con il maggior potenziale di crescita. Il sondaggio considera le aspettative per il 2013 da parte dei nostri lettori.

Dal sondaggio emerge una classifica con alcune sorprese e molte conferme.

L’oro si conferma il bene nel quale sono riposte le maggiori attese di rialzo. Il 35% degli intervistati puntano sul metallo giallo anche in un momento di mercato durante il quale le quotazioni sono abbastanza sacrificate. È interessante notare che, mentre molti analisti prevedono una debolezza, a breve termine, nelle quotazioni dell’oro (“Prospettive dell’oro nel 2013“), gli intervistati ritengono che in un orizzonte temporale un pò più lungo, il metallo giallo sarà la scelta migliore tra tutte le materie prime.

A sorpresa, la seconda e la terza posizione sono per terre rare e metalli rari, materie prime non conosciute dal grande pubblico, ma che stanno attirando l’attenzione degli investitori più informati. Il fatto che siano davanti ad argento (soltanto al 5° posto), palladio e platino, metalli preziosi molto conosciuti tra gli investitori, riflette attese molto positive per le prospettive delle quotazioni di questi metalli. Sommando le preferenze di metalli rari e terre rare si ottiene una percentuale del 37%, superiore addirittura al al punteggio ottenuto dall’oro.

Il rame, che occupa la quarta posizione,  conferma le attese degli analisti del settore (“Molti investitori scommettono sul rame“). Questo metallo industriale, strettamente correlato con la congiuntura economica mondiale, promette un riscatto soprattutto per le attese di una crescita della domanda interna cinese.

Ecco le previsioni dei migliori investimenti in materie prime per il 2013:

  • Oro (35% dei votanti)
  • Terre rare (19% dei votanti)
  • Metalli rari (18% dei votanti)
  • Rame (16% dei votanti)
  • Argento (15% dei votanti)
  • Gas naturale (14% dei votanti)
  • Palladio (13% dei votanti)
  • Diamanti (12% dei votanti)
  • Petrolio (12% dei votanti)
  • Platino (8% dei votanti)
  • Grafite (7% dei votanti)

Il fanalino di coda, la grafite, sconta di essere una materia prima le cui applicazioni innovative sono assai recenti, anche se di portata rivoluzionaria (“La grafite potrebbe essere una buona scommessa per i prossimi anni“). Quindi per l’investitore potrebbe essere giudicata meno performante, nell’orizzonte temporale di un solo anno.

I nostri lettori hanno visto bene dentro la loro sfera di cristallo? Basta armarsi di pazienza fino al 2014 per avere la risposta …

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend