Mercati

La forte domanda di acciaio spinge in alto i prezzi del vanadio

Non solo la crescente domanda di acciaio, ma anche l’ottimismo circa le nuove tecnologia per accumulare energia, ha sostenuto i prezzi del vanadio nell’ultimo anno.

Tra i metalli delle batterie, il vanadio ha battuto tutti nel corso dell’ultimo anno, guadagnando oltre il 130%. Anche litio e cobalto non sono riusciti a fare meglio.

Naturalmente, è stata determinante la forte domanda da parte dell’industria siderurgica, che rimane il principale consumatore di questo metallo. E quanto si parla di acciaio, si parla anche di Cina: in questo momento i prezzi cinesi del pentossido di vanadio hanno raggiunto i 13 dollari per libbra, contro i 9 dollari di inizio dicembre.

Il vanadio viene utilizzato, tra l’altro, per rafforzare gli edifici in aree soggette a terremoti. Perciò, il recente divieto del governo cinese di importare quattro tipologie di metallo contenenti vanadio, ha creato preoccupazioni circa la disponibilità sul mercato interno.

Grandi aspettative per le batterie al vanadio-redox

Inoltre, c’è molta speculazione sul fatto che le batterie di flusso al vanadio-redox (VRFB) possano diventare un componente importante per l’accumulo di energia. In Cina, questa tipologia di batterie sta emergendo come un concorrente delle batterie agli ioni di litio.

Secondo un recente studio di ASDReports, il mercato delle batterie di flusso crescerà da 230,2 milioni di dollari nel 2018 a 946,3 milioni di dollari entro il 2023, con un tasso annuale di crescita del 32,7%. Il motore principale di questa crescita sarà l’aumento degli investimenti in fonti rinnovabili di energia.

Le VRFB sono quelle che detengono attualmente la maggior quota di mercato tra le batterie di flusso. Sono anche il mezzo più economico e conveniente per immagazzinare energia elettrica in grandi quantità, oltre ad offrire una maggiore flessibilità di potenza rispetto ad altri mezzi elettrochimici.

Con tutto questo in mente, resta da vedere il ruolo che giocherà il vanadio nel settore dello stoccaggio di energia. Tuttavia, è certo che allo stato attuale l’ottimismo tra gli investitori è molto alto.

Alla vigilia di un passaggio storico verso la mobilità elettrica, anche una tecnologia che non è per nulla nuova, come quella delle batterie di flusso, potrebbe esprimere tutto il suo potenziale per soddisfare i fabbisogni di energia di un mondo sempre più ‘elettrico‘.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Send this to a friend