Mercati

Dopo mesi di dolori, il bitcoin si riavvicina ai 10.000 dollari

Dopo il peggior trimestre mai registrato, il bitcoin ha rimbalzato ben oltre i 9.000 dollari, nel tentativo di raggiungere i 10.000 dollari.

Correva l’8 gennaio 2018, quando il bitcoin valeva 17.055 dollari. Da allora sembra passato un secolo, a causa di un vero e proprio crollo delle quotazioni in poche settimane.

Ma adesso, qualcosa sembra stia migliorando per la più famosa delle criptovalute. Infatti, ha superato la soglia dei 9.000 dollari, un livello che non vedeva dall’8 marzo. Dopo tale data i prezzi hanno ripreso a scendere, muovendosi tra 6.900 e 7.800 dollari, con la capitalizzazione di mercato che è scesa da 350 miliardi di dollari a 161 miliardi di dollari.

-44% da inizio anno

Forse, il più difficile inverno nella storia del bitcoin è finito. Dall’inizio dell’anno, il bitcoin è stato in costante declino e, dai valori di inizio anno, è arrivato a perdere il 44% del suo valore. Oggi (giovedì 3 maggio) vale 9.640 dollari.

Tra gli analisti è tornata un po’ di fiducia e le attese sono per il raggiungimento dei 10.000 dollari nel corso delle prossime settimane. Ma c’è anche chi, come la società Trive, è molto più ottimista e prevede che, entro la fine del 2018, le quotazioni arriveranno a 30.000 dollari. Secondo Fundstrat Global Advisors, un po’ più prudente, la valuta digitale raggiungerà 20.000 dollari entro la fine di quest’anno.

Con un tetto massimo di 21 milioni di bitcoin e quasi 17 milioni già in circolazione, ne rimangono solo 4 milioni. Ecco perchè, sempre secondo Trive, non è ancora troppo tardi per comprare bitcoin, anche se lo sarà tra circa tre o quattro anni. In effetti, è assai difficile per i grandi investitori e gli hedge fund comprare grandi quantità di bitcoin. Se miliardi di dollari entreranno nell’ecosistema a caccia di rendimenti più elevati, con solo 4 milioni di bitcoin rimasti, non è difficile immaginare cosa potrebbe succedere.

Tuttavia, questa estrema instabilità dei prezzi, sia per quanto riguarda il potenziale di crescita che per la discesa, lascia esterefatti molti investitori che temono che il mondo delle criptovalute sia più simile ad una lotteria che ad un investimento.

Saranno solo eccessi di gioventù e quando le criptovalute matureranno diventeranno dei veri investimenti? Il tempo ci dirà sicuramente qualcosa di più…

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend