Investimenti

Diamanti blu, tra le pietre più rare e preziose del mondo

Perché i diamanti blu stanno dominando la scena in quasi tutte le aste internazionali di preziosi, raggiungendo quotazioni stratosferiche?

Diamanti blu, tra le pietre più rare e preziose del mondo

diamanti blu stanno dominando la scena sul palcoscenico del mercato internazionale delle pietre preziose.

Ne è un esempio la recente asta di Sotheby a New York, dove si è potuto ammirare il rarissimo Shirley Temple, un diamante blu da 9,54 carati il cui valore è compreso tra i 25 e i 35 milioni di dollari. Il diamante di una delle più grandi star di Hollywood nel 1930, regalatole in occasione del suo dodicesimo compleanno dal padre nel 1940, che lo aveva acquistato per 7.210 dollari.

Nel novembre 2014, all’asta di Sotheby è stato venduto lo Zoe Diamond, per un prezzo record di 32,6 milioni di dollari. Nel 2015, a Ginevra, viene venduto il Blue Moon di 12,03 carati per 48,5 milioni di dollariAll’inizio del mese di aprile di quest’anno, è stato venduto all’asta il De Beers Millennium Jewel 4 per 31,8 milioni di dollari.

Ma il pezzo forte per tutti gli appassionati del settore, sarà a Ginevra, il prossimo 18 maggio, quando verrà messo all’asta l’Oppenheimer Blue, il più grande diamante blu esistente, dal peso di 14,62 carati.

Il prossimo 18 maggio verrà messo all’asta l’Oppenheimer Blue, il più grande diamante blu esistente

Per chi non è un esperto del settore può venire naturale domandarsi perché i diamanti blu siano così speciali. È presto detto: sono tra i diamanti più rari del mondo. In termini di rarità, sono secondi soltanto ai diamanti rossi (o di colore rossastro) anche se, quando hanno una forte colorazione, sono i più rari in assoluto.

La natura crea queste pietre eccezionali quando delle impurità di boro si accumulano durante la formazione del diamante. Maggiore è la presenza di boro e più vivido sarà il blu della pietra.


In tutto il mondo esistono pochissime miniere da cui vengono estratti diamanti blu. La maggior parte di questi provengono dalla miniera australiana di Argyle, di proprietà della Rio Tinto, o dalla miniera sudafricana di Cullinan, vicino a Pretoria, di proprietà della Petra Diamond. Alcuni diamanti blu vengono estratti anche dalla miniera di Goloconda, in India.

Meno del 2% dei diamanti scoperti nel mondo sono blu e solo il 10% di questi sono più grandi di un carato. Non c’è troppo da stupirsi che il numero delle persone che apprezzano questi capolavori della natura sia in costante aumento.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

AGGIUNGI UN COMMENTO

Inserisci il primo commento!

Avvisi:
avatar
wpDiscuz

Libro Metalli Rari

Send this to friend