Offshore

Cittadinanza in vendita… pagabile in bitcoin

È possibile acquistare la seconda cittadinanza in un isola piccola dell’Oceano Pacifico, con una lunga tradizione di paradiso fiscale, pagando in bitcoin.

Da poche settimane è possibile acquistare una seconda cittadinanza e il relativo passaporto pagando in bitcoin.

Il paese che ha aperto le porte a nuovi cittadini ricchi di bitcoin, è la Repubblica di Vanuatu, un’arcipelago dell’Oceano Pacifico (a est dell’Australia), da tempo considerato un paradiso fiscale, ma che rappresenta il primo caso al mondo di un programma di cittadinanza che accetta bitcoin come forma di pagamento. Un altro segnale che le operazioni in cripto-valuta sono destinate a radicarsi progressivamente in tutta la finanza globale.

È abbastanza probabile che altri paesi che offrono programmi di cittadinanza per investitori stranieri, seguiranno l’esempio di Vanuatu, consentendo di effettuare transazioni con monete digitali.

Il prezzo di una cittadinanza è di circa 31 bitcoin al prezzo corrente della valuta digitale di 9.000 dollari

Il prezzo di una cittadinanza a Vanuatu è di 280.000 dollari, che si traduce in circa 31 bitcoin al prezzo corrente della valuta digitale di 9.000 dollari. Il passaporto di Vanuatu, secondo il Global Passport Power Rank 2017, è in 32^ posizione (come Panama) tra i migliori passaporti del mondo. Chi diventa cittadino di questo piccolo paese acquisisce il diritto di risiedere sull’isola e di poter entrare senza il visto in 125 paesi del mondo, tra i quali ci sono anche la Gran Bretagna, la Russia e l’Unione Europea, (Italia compresa).


Anche se il governo di Vanuatu non accetta direttamente bitcoin, il Vanuatu Information Center, un ente autorizzato dallo Stato e preposto alla gestione dei programmi di cittadinanza, si occupa di convertire le monete digitali in dollari.

In un momento in cui esistono numerosi investitori in bitcoin che hanno realizzato grossi guadagni, la possibilità di convertire la cripto-valuta in un bene personale di grande valore, come una seconda cittadinanza e un passaporto, potrebbe garantire il successo alla nuova iniziativa di Vanuatu.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend