Le batterie al grafene della Samsung che si ricaricano in 12 minuti

Samsung ha aggiunto grafene alle sue batterie al litio, ottenendo tempi di ricarica molto più veloci e una maggiore durata.

Le batterie al grafene della Samsung che si ricaricano in 12 minuti

Sono palle di grafene il segreto delle nuove batterie della Samsung.

Il Samsung Advanced Institute of Technology (SAIT), grazie al grafene, ha migliorato la capacità delle proprie batterie del 45%, con una velocità di ricarica cinque volte maggiore. Secondo Samsung, questa tecnologia potrebbe consentire alle nuove batteria di ricaricarsi completamente in soli 12 minuti, l’ideale per essere impiegate negli smartphone e nelle auto elettriche.

Tutti i produttori di elettronica hanno sposato da subito il grafene, ribattezzato come “il materiale dei miracoli”, per le sue straordinarie proprietà di resistenza, conducibilità ed elasticità.

Samsung ha investito molto nella ricerca, soprattutto dopo il fiasco del Note 7

Tuttavia, secondo il Financial Times, ci vorrà molto tempo prima che batterie al grafene possano arrivare sul mercato di massa, sia per problemi di costi che per le difficoltà tecniche di realizzare produzioni su larga scala.

Samsung ha investito molto nella ricerca, soprattutto dopo il fiasco del Note 7 del 2016, causato da problemi alle batterie. Ma, per tutti i produttori del settore, la ricerca in batterie sta diventando una priorità assoluta, in linea con la crescita dell’elettronica di consumo e delle energie rinnovabili.

Perciò, nei laboratori di ricerca di tutto il mondo c’è un grande fermento a riguardo e gli scienziati stanno mettendo a punto diverse tecnologie che sembrano promettenti ma che avranno bisogno di tempo per dimostrare se possono diventare commercialmente appetibili.

Come nel caso dei ricercatori tedeschi del Forschungszentrum Juelich e di quelli americani del Oak Ridge National Laboratory, che stanno lavorando su batterie ferro-aria, cercando di capire tutti i meccanismi delle reazioni di carica e di scarica, la chiave per sviluppare questa tecnologia e poterla lanciare sul mercato.

Il futuro dello sviluppo di molti settori innovativi dipende in modo significativo dal poter avere dispositivi di immagazzinamento dell’energia efficienti, veloci e a basso costo. Ecco perché le nuove batterie al grafene della Samsung potrebbero essere una benedizione per tutto il mercato.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend