Tecnologia e Scienza

Auto elettriche in arrivo … ma in ritardo

Governi e case automobilistiche hanno fissato obbiettivi assai ambiziosi per l’adozione di veicoli elettrici. Negli Stati Uniti il piano per la politica dei trasporti prevede 1 milione di veicoli elettrici entro il 2015. Tuttavia, la case automobilistiche hanno incontrato difficoltà impreviste nel commercializzare veicoli elettrici in periodi di crisi economica. Analogamente, Cina ed Europa, stanno incontrando gli stessi problemi.

Charles de Lusignan, responsabile della comunicazione per l’Associazione dei Costruttori Europei di Automobili (ACEA), ha detto che “L’uso di veicoli elettrici è in crescita. Prevediamo che nel 2025 i veicoli elettrici saranno dal 3% al 10% del mercato, a seconda di quanto velocemente affronteremo le varie sfide tecnologiche, infrastrutturali e socio-economiche. Anche se i veicoli elettrici si stanno sviluppando, l’industria dell’auto si aspetta che per il prossimo futuro il motore a combustione continuerà ad essere molto utilizzato, accompagnato anche da sistemi di trasporto alternativi e ibridi.”

De Lusignan ritiene che i tassi di impiego dei veicoli elettrici, “saliranno, nella misura in cui i veicoli miglioreranno il rapporto costo-prestazione, ma la velocità di riduzione dei costi dipenderà dagli effetti dell’economie di scala e dai cambiamenti nella catena di fornitura (incluse le infrastrutture) nonché dagli sviluppi tecnologici. La tecnologia è ancora in via di sviluppo, è perciò ancora costosa. Questo è normale durante un cambiamento tecnologico, ma i prezzi scenderanno con l’aumento della domanda e quando il sistema sarà maturo.”

Come sempre accade quando ci si allontana dalla norma, diventa difficile anticipare i cambiamenti radicali dei mercati.

Facendo eco alla difficoltà di prevedere l’acquisto di veicoli elettrici, de Lusignan afferma “è estremamente difficile fornire previsioni dettagliate sul comportamento dei consumatori in futuro. I produttori stanno investendo pesantemente nello sviluppo tecnologico dei veicoli elettrici, ma i prezzi sono ancora elevati. Se i prezzi scenderanno, altri fattori esogeni potranno entrare in gioco per influenzare la domanda.”


Pike Research Group prevede che il mercato dei veicoli elettrici in Cina crescerà ad un tasso di crescita del 60% nei prossimi cinque anni, tuttavia, rappresenterà meno dell’1% del mercato totale dei veicoli del paese. La Cina è ormai considerato il più grande mercato per i veicoli e la nazione vanta una posizione avvantaggiata per diventare un importante esportatore di veicoli, a causa delle condizioni favorevoli per la produzione e del basso costo del lavoro. Il paese ha anche il potenziale per diventare uno degli attori principali nel mercato delle batterie al litio per i veicoli elettrici.

Allo stato attuale, i produttori di batterie rappresentano circa il 23% della domanda di litio. La domanda tradizionale per le batterie al litio, proviene prevalentemente dai telefoni cellulari, dagli utensili elettrici, dai computer portatili, dai notebook, dai tablet e dalle industrie informatiche che hanno alimentato il settore delle batterie al litio nel corso degli ultimi 10 anni. Tuttavia, la dinamica di crescita nel prossimo decennio per l’industria della batteria al litio, sarà alimentata principalmente dalle batterie elettriche per il mercato dei veicoli elettrici e dai sistemi di stoccaggio dell’energia.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend