Mercati

All’asta The Dynasty, il diamante più costoso della Russia

Alrosa, il produttore russo di diamanti, ha deciso di mettere all’asta una collezione di cinque diamanti davvero unica.

The Dynasty, un diamante da 51,38 carati, la gemma più preziosa tra quelle mai lavorate in Russia, insieme ad altri quattro diamanti, sarà messo in vendita tramite un’asta online entro fine anno.

Proprietaria di questa collezione unica è la Alrosa, la società diamantifera russa, leader mondiale nella produzione di pietre preziose. The Dynasty, così è stata chiamata il diamante più grande in onore dei Romanov (gli zar di Russia), proviene da un unico diamante grezzo eccezionale, il cui taglio e lucidatura ha richiesto un anno e mezzo di lavoro.

The Dynasty è considerato il diamante più costoso e il più puro tra tutti quelli passati tra le mani degli orefici russi

Nel 2015, Alrosa ha scoperto un gigantesco diamante da 179 carati nella miniera di Nyurbinskaya, che è stato poi tagliato e lucidato in cinque gemme più piccole, di colore e purezza eccezionali. The Dynasty è considerato il diamante più costoso e il più puro tra tutti quelli passati tra le mani degli orefici russi, in tutta la storia della gioielleria della Russia.

L’intera collezione è stato certificata dal Gemological Institute of America (GIA) come colore D e purezza VVS1. Le altre quattro pietre minori, si fa per dire, sono un tondo da 16,67 carati tondi, un ovale da 5,05 carati, una pera da 1,73 carati e un diamante da 1,39 carati.


Alrosa, è specializzata nello scavo di diamanti grezzi, non nella loro lavorazione ma, in questo caso, ha lavorato molto sulla tecnica, combinando le più moderne tecnologie con i segreti dei gioiellieri della corte imperiale russa. La società diamantifera, che è controllata dallo Stato russo, prevede di mettere all’asta la collezione di diamanti nel mese di novembre e di ricavarne almeno 10 milioni di dollari.

Prima dell’inizio dell’asta, l’intera collezione verrà messa in mostra in Israele, a Hong Kong e negli Stati Uniti.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend