Metalli Preziosi

Argento: i più importanti paesi produttori (2016)

Secondo le più recenti stime dello US Geological Survey, il Messico è il paese che ha prodotto più argento nel corso del 2016.

Argento: i primi 10 paese produttori (2016)

Quando si parla di argento, la maggior parte degli investitori focalizza l’attenzione sui prezzi: scendono o salgono?

Ma per chi vuole conoscere il mercato meno superficialmente, è importante conoscere quali sono i paesi che producono più metallo nel mondo. Infatti, tale conoscenza può aiutare nell’identificare le opportunità di investimento a livello geografico.

Per esempio, un paese favorevole all’industria mineraria come il Messico, nel 2016 è stato anche il principale produttore di argento e molte aziende del settore stanno registrando ottimi risultati.

Tuttavia, questa strategia non funziona in tutti i casi, come per esempio in Cina, dove la maggior parte delle aziende sono di proprietà statale e quindi inaccessibili agli investimenti privati.

La panoramica completa dei più importanti paesi produttori di argento nel 2016, è quella che ci fornisce lo US Geological Survey (USGS).

1MESSICO (produzione mineraria: 5.600 tonnellate). Si conferma il più grande produttore del mondo, con un aumento di 230 tonnellate rispetto all’anno precedente. Il paese è sede della Fresnillo, una delle più importanti aziende del settore a livello mondiale, con sei miniere che estraggono oro e argento. Ma il Messico ospita anche la Goldcorp, che gestisce la grandissima miniera di Penasquito.

2PERÙ (produzione mineraria: 4.100 tonnellate). Il paese dispone delle più grandi riserve di argento del mondo, stimate in 120.000 tonnellate. Un potenziale enorme che, nei prossimi anni, consentirà al paese di rivestire un ruolo sempre più importante nel settore. La maggior parte dell’argento peruviano proviene dalla miniera di Antamina, nel nord del paese.

3CINA (produzione mineraria: 3.600 tonnellate). Nel 2002 il paese era il quarto in classifica e, da allora, la produzione è aumentata costantemente. La più importante azienda produttrice cinese è la Silvercorp Metals, che possiede numerose miniere in tutto il paese.

4CILE (produzione mineraria: 1.500 tonnellate). Balzo in avanti del Cile, con un aumento di 120 tonnellate ma, soprattutto, con un forte potenziale di crescita per i prossimi anni. Il governo sembra infatti intenzionato a far crescere la produzione mineraria del paese, aumentando l’efficienza energetica e riducendo i costi.

5AUSTRALIA (produzione mineraria: 1.400 tonnellate). L’estrazione mineraria d’argento ha una lunga storia nel paese, dove la multinazionale BHP Billiton ha iniziato la sua attività nel 1920, estraendo argento.

6POLONIA (produzione mineraria: 1.400 tonnellate). Il paese ha raggiunto la stessa produzione dell’Australia, con un incremento di 220 tonnellate rispetto all’anno precedente. L’azienda polacca KGHM Polska Miedsz è una delle prime aziende produttrici di argento del mondo e, nei prossimi anni, potrebbe diventare ancora più grande.

7RUSSIA (produzione mineraria: 1.400 tonnellate). Leggero calo della produzione in Russia, le cui riserve d’argento rimangono sconosciute. Il più grande produttore del paese è la Polymetal International, che gestisce quattro delle cinque più importanti miniere del paese.

8BOLIVIA (produzione mineraria: 1.300 tonnellate). La Bolivia è sede di numerose miniere d’argento, in particolare nella regione di Potosi, dove c’è la miniera di San Cristobal gestita dalla Sumitomo.

9STATI UNITI (produzione mineraria 1.100 tonnellate). Calo produttivo negli Stati Uniti rispetto al 2015, dove gli stati più attivi nel settore sono Alaska e Nevada. L’azienda più grande del paese è la Coeur Mining, che gestisce miniere d’argento anche in Sud America e in Australia.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to friend