Mercati

Alluminio: il muro dei 2.000 dollari tiene… per il momento

I prezzi in discesa dell’alluminio non sono sostenuti da grossi volumi di scambi e, soprattutto, quando arrivano a 2.000 dollari, rimbalzano. Ma ecco cosa prevedono gli esperti…

I prezzi al London Metal Exchange (LME) dell’alluminio, nelle ultime settimane, sono crollati.

Tuttavia, il tasso declino è rallentato e, soprattutto, il volume degli scambi di vendita rimane debole. Per gli analisti siamo in presenza di un ritracciamento dopo il picco di aprile provocato delle sanzioni russe.

2.000 dollari è la “linea del Piave”

I prezzi dell’alluminio sono tornati a calare al livello del supporto di 2.000 dollari, che li ha sostenuti sia nel 2017 che quest’anno. Era già successo a dicembre 2017 e nell’aprile 2018. Ma, ogni volta, i prezzi sono rimbalzati.

Gli analisti guardano adesso con grande attenzione come i prezzi reagiscono a questo rigido livello di supporto, perchè darà molte informazioni sui movimenti futuri dell’alluminio. Naturalmente, anche tutte le aziende acquirenti di alluminio fisico, farebbero bene a fare lo stesso…

Detto questo, non possiamo non prendere in considerazione anche quello che sta accadendo in Cina.

La produzione cinese di alluminio è aumentata dell’1,6% a giugno, secondo l’Ufficio Nazionale di Statistica. Il graduale aumento della nuova capacità di fusione ha portato ad un aumento della produzione. La produzione giornaliera è salita a 94.000 tonnellate a giugno, rispetto alle precedenti 90.000 di maggio, registrando un aumento dello 0,8% su base annua.

Inoltre, le esportazioni cinesi, che sono cresciute, hanno ricevuto un impulso da prezzi favorevoli, grazie allo yuan più debole. Le esportazioni hanno raggiunto 510.000 tonnellate a giugno, la seconda cifra più alta mai registrata.

E adesso?

Cosa attendersi per le prossime settimane? Adesso, all’LME, il metallo quota 2.060 dollari a tonnellata (contratto a 3 mesi) e la tendenza a breve termine è ribassista. Ma, il fatto che quando raggiunge i 2.000 dollari continui a rimbalzare verso l’alto, è una conferma che il trend di lungo termine è verso l’alto. Quindi, quando si avvicina ai 2.000 dollari è una buona occasione di acquisto.

Attenzione però, se i prezzi perforassero questo supporto, le aspettative cambierebbero radicalmente!

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend