Società

I 9 migliori chef che abbiamo in Italia: classifica 2018

L’ultima compilation dei migliori chef del mondo, consacra nove italiani tra i primi cento miglior cuochi del mondo.

Chi meglio di uno chef può giudicare un altro chef? Per l’appunto quello che ha fatto la nota rivista francese Le Chef, che ha chiesto agli chef di tutto il mondo, premiati almeno con 2 o 3 stelle Michelin, di fornire una lista di cinque nomi ritenuti il meglio della cucina mondiale e di scegliere tra loro il migliore in assoluto.

Così è nata la Top 100 dei migliori cuochi del mondo del 2018. Nove di questi lavorano in Italia e, ad eccezione di Heinz Beck (tedesco), sono tutti italiani. Il primo di loro, Enrico Crippa, si è classificato al settimo posto della graduatoria complessiva, per la prima volta a sorpresa tra i primi dieci del mondo.

Anche una cuoca italiana nella prestigiosa classifica

Certamente, nove chef nei primi 100 del mondo è un buon risultato per un paese con una grande tradizione culinaria come l’Italia. Ma è molto meno del risultato ottenuto dalla Francia, che vanta 41 cuochi nella Top 100. Compensibile che qualcuno abbia sollevato dei dubbi sulla totale imparzialità della graduatoria redatta da Le Chef, pur riconoscendo lo straordinario dinamismo della cucina francese. Sempre in tema di critiche, impossibile non evidenziare come tra tutti e cento i cuochi, solo 5 siano donne (una di loro è italiana, Nadia Santini).

Ad ogni modo, il vincitore assoluto delle votazioni di quest’anno è stato il francese Michel Troisgros, del rinomato ristorante Maison Troisgros di Ouches, in Francia.

Ma tornando all’Italia, ecco la classifica dei 9 migliori chef per il 2018 e dei loro ristoranti.

I 9 migliori chef d'Italia: classifica 2018
  1. ENRICO CRIPPA – “Piazza Duomo” (Alba)
  2. MASSIMO BOTTURA – “Osteria Francescana” (Modena)
  3. MASSIMILIANO ALAJMO – “Le Calandre” (Sarmeola di Rubano)
  4. NADIA SANTINI – “Dal Pescatore” (Canneto sull’Oglio)
  5. NIKO ROMITO – “Reale” (Castel di Sangro)
  6. HEINZ BECK – “La Pergola” (Roma)
  7. STEFANO BAIOCCO – “Villa Feltrinelli” (Gargnano)
  8. FABIO PISANI e ALESSANDRO NEGRINI – “Il luogo di Aimo e Nadia” (Milano)
  9. CHICCO CEREA – “Da Vittorio” (Brusaporto)

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

1 Commento

  1. Pubblicate ora, ma la classifica è dell’anno scorso, 2017: quindi? Oppure Le Chef ha già reso pubblica quella del 2019, che però non vedo sul sito?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend