Terza-pagina

5 città dove vivere bene e fare affari

Il denaro, come dicono a Wall Street, non dorme mai ed è sempre alla ricerca della destinazione più redditizia. Le 5 città più promettenti e che negli ultimi anni hanno attirato grandi flussi di investimenti da tutto il mondo, offrono anche ottimi standard in termini di qualità di vita.

Non è mai facile vivere in una città straniera, ne tanto meno sceglierne una per trasferirsi.

Si deve prendere in considerazione la popolazione, le infrastrutture, la dimensione complessiva, il contesto politico, il reddito pro-capite, le prospettive di sviluppo economico, il mercato immobiliare e, non meno importanti, le possibilità di intrattenimento. Tutti parametri che rivestono un ruolo decisivo nella scelta di una città per trasferirsi o per investire e che hanno ispirato la classifica delle cinque migliori città del mondo.

Non ci si aspetti di trovare città italiane che, per quanto splendide e incantevoli da un punto di vista turistico, non sono attrattive per fare affari, tanto meno in un contesto internazionale.

Al contrario, le città selezionate in questa graduatoria, hanno avuto e continuano ad avere uno sviluppo impressionante. Sono tutte caratterizzate dall’ospitare una comunità multietnica e da un forte potenziale di miglioramento, sia in termini di vivibilità che in termini di un ambiente favorevole al business.

Per tutte queste ragioni queste città stanno attirando ingenti flussi di capitali da tutto il mondo.


Ecco la classifica delle 5 città dove vivere bene e fare affari nel 2016.

1MUMBAI (India). È la capitale finanziaria dell’India e mantiene una posizione di primo piano in tutto il panorama economico dell’Asia. Oltre ad essere considerata la più importante città dell’India, è anche quella più densamente popolata con una crescita da 9,9 milioni di abitanti nel 1991 ai 12,4 milioni del 2011. Per soddisfare una popolazione in così rapida crescita, il governo ha sviluppato importanti progetti di infrastrutture come la metropolitana e un sistema di trasporto su monorotaia. Ha un PIL di 209 miliardi di dollari (poco meno di quello di tutto il Portogallo) e un reddito pro-capite (PPP) di 7.300 dollari (2009). Le strutture sanitarie sono allineate con gli standard mondiali e i trattamenti medici sono abbastanza economici. Molti statunitensi si recano a Mumbai per sottoporsi a trattamenti dentali di qualità ma a prezzi accessibili. Affittare una casa è abbastanza economico dal momento che i rendimenti medi da locazione sono dell’1,84% nel centro della città e del 2,55% al di fuori.

2JOHANNESBURG (Sud Africa). Mentre Città del Capo è la destinazione turistica più popolare, Johannesburg è la più grande città del Sud Africa. Per chi investe in immobili, la città ha i migliori rendimenti di locazione in tutto il paese, da un minimo del 6,5% ad un massimo dell’11,33%, a seconda della zona. È considerata il centro finanziario dell’Africa e ospita un gran numero di imprese, sia locali che internazionali. La Borsa di Johannesburg è la più grande del continente e quasi tutte le società minerarie del Sud Africa hanno qui la loro sede.

3KUALA LUMPUR (Malesia). La capitale della Malesia è tra le 25 città più globalizzati del mondo e mantiene la sua importanza come un importante gateway per il paese e per tutto il sud-est asiatico. Nel 2015 è stata la sesta più grande destinazione per gli investimenti diretti esteri, cosa che dimostra quanto sia attrattiva sul mercato internazionale. Le politiche del governo hanno puntato alla realizzazione di infrastrutture di qualità, anche per attirare grossi flussi turistici. La KL 118, una torre che verrà completata nel 2020 e che sarà alta 635 metri, diventerà il nuovo punto di riferimento della città. Inoltre, è in fase di sviluppo il progetto Tun Razak Exchange, che mira a far diventare Kuala Lumpur uno dei centri finanziari più importanti del mondo.

4DUBAI (Emirati Arabi Uniti). Dubai, la città più moderna del Medio Oriente, ha una popolazione di circa 2,1 milioni e una superficie totale di 4.114 km². Il PIL pro-capite è di 24.866 dollari e, per quanto riguarda il mercato immobiliare, vanta le tasse sulle proprietà tra le più basse del mondo. Inoltre, non esistono imposte sui redditi. Il governo investe molto nella sanità e nell’istruzione, facendo molto per migliorare il tenore di vita della popolazione.

5SHANGHAI (Cina). Negli ultimi anni si è affermata come centro finanziario globale. Gli investimenti in società e nel mercato immobiliare forniscono buoni profitti, sia nel breve che nel lungo termine. Tra il 2015 e il 2030, i redditi disponibili sono previsti aumentare di oltre 350 miliardi di dollari, più di Londra e Tokyo, mentre la spesa dei consumatori aumenterà di oltre 250 miliardi di dollari.  Le strutture sanitarie ed educative sono alla pari con quelle di New York e Londra.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend