Mercati

25.000 lavoratori senza lavoro nel settore dei diamanti

Il settore dei diamanti in India sta attraversando una grave crisi a causa della debolezza della valuta locale nei confronti del dollaro americano. Molti si aspettano un ulteriore peggioramento nel corso delle prossime settimane.

Cinque anni dopo l’inizio della recessione globale, il settore della lavorazione dei diamanti in India è in ginocchio.

In questi anni, centinaia di migliaia di lavoratori sono rimasti senza lavoro e sono stati numerosi i casi di suicidio.

La principale causa del drammatico fenomeno è il deprezzamento della rupia, la valuta indiana, che ha costretto circa 1.200 piccoli e medi imprenditori alla chiusura di negozi e laboratori dove le pietre preziose vengono lavorate. Infatti non sono più in grado di acquistare pietre grezze, i cui prezzi hanno toccato un massimo storico. Acquistando i diamanti grezzi in dollari, il costo è molto alto e molti imprenditori preferiscono chiudere i laboratori, in attesa che la rupia possa recuperare valore nei confronti del dollaro.

La principale causa del drammatico fenomeno è il deprezzamento della rupia

Fino ad oggi, il problema non era ancora esploso poichè gli acquisti di diamanti grezzi in magazzino, a prezzi ancora sostenibili, aveva consentito ad alcuni laboratori di continuare con la lavorazione e la commercializzazione del prodotto. Ma se la rupia non recupererà velocemente valore, il futuro di numerosi altri lavoratori è assai cupo.

Inoltre, molti imprenditori, alle prese con una grave crisi di liquidità, preferiscono non rischiare e, nonostante il prezzo dei diamanti grezzi sul mercato internazionale sia aumentato del 15% nel corso degli ultimi 5 mesi, preferiscono parcheggiare i propri diamanti all’estero nel timore di un ulteriore apprezzamento del dollaro verso la rupia a breve termine.


Surat, il principale centro dell’India per il taglio e la lavorazione dei diamanti grezzi, è la città più colpita dal drammatico momento. L’India importa circa 15 miliardi di euro di diamanti grezzi, di cui circa il 90% è destinato a Surat.

Secondo il quotidiano The Times of India, soltanto nell’ultima settimana, 25.000 persone sono rimaste senza lavoro.

METALLIRARI.COM © RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend