2019 per lo zinco. Sarà migliore dell’anno scorso?

Quali sono le prospettive dello zinco per il 2019? Dai pareri degli esperti e degli operatori di settore traspare un velato ottimismo…

2019 per lo zinco. Sarà migliore dell'anno scorso?

Anche lo zinco ha digerito male la guerra commerciale tra USA e Cina nel corso del 2018.

Mentre l’offerta di metallo continua ad assottigliarsi e le scorte a scendere, i prezzi non ne hanno risentito in modo significativo, perdendo oltre il 24% da inizio 2018. Ma, secondo gli esperti, già si vede la luce in fondo al tunnel

Un 2018 negativo

Per certi versi, lo zinco ha fatto peggio di molti altri metalli di base. A settembre, ha toccato 2.285 dollari a tonnellata, il 32% più in basso del valore che aveva a inizio anno.

Quando invece, a metà febbraio, le quotazioni hanno raggiunto i 3.600 dollari, le prese di profitto e le vendite allo scoperto hanno provocato la discesa e, durante tutta la seconda metà del 2018, i prezzi sono rimasti bassi. Tuttavia, il deficit di forniture ha provocato un calo delle scorte. A metà dicembre, al London Metal Exchange (LME), le scorte si attestavano a 122.000 tonnellate, contro le 250.000 tonnellate di fine luglio.

Grafico zinco 2018

Secondo gli analisti, i fondamentali sono solidi e la discesa dei prezzi è stata aiutata da un sentiment negativo degli investitori. Ma, di certo, l’imputato principale della debacle dello zinco rimane la guerra commerciale CinaUsa.

Cosa aspetta lo zinco nel 2019

Molti operatori del settore sono velatamente rialzisti per il 2019, anche per la crescente domanda di zinco usata nei fertilizzanti e nelle batterie, a fronte di un’offerta con molti problemi. Inoltre, le scorte globali di zinco raffinato continuano a scendere.

Perciò, c’è chi prevede un prezzo medio, per il 2019, di 2.976 dollari a tonnellata. Con le scorte di borsa vicine alle 100.000 tonnellate, ci avviciniamo ad un livello molto basso che, l’ultima volta che si è verificato, ha fatto schizzare i prezzi del metallo a 4.409 dollari.

Tra l’altro ci sono ancora molte aspettative per le batterie zinco-aria che, in un prossimo futuro, potrebbero provocare una maggiore domanda di metallo.

Infine, secondo il CRU, il prezzo dello zinco per il 2019 sarà di 2.450 dollari (oggi, 16 gennaio, il prezzo cash è di 2.488 dollari).

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend