Terza-pagina

Le 10 rose più belle e popolari del mondo

Anche se è difficile dire quale è la rosa più bella del mondo, le dieci rose che compaiono in questa classifica rappresentano alcuni tra i più stupefacenti capolavori della natura in termini di bellezza assoluta.

Da sempre, le rose sono i fiori più popolari del mondo.

Coltivate in molte regioni del mondo per la loro bellezza, versatilità e fragranza, le rose sono disponibile in una varietà di colori, di forme e di dimensioni. Esistono circa 150 specie, con infiniti ibridi, amate non solo per motivi ornamentali o per il giardinaggio, ma anche per le numerose proprietà medicali, dermatologiche e per il loro impiego nei profumi.

Rosa, rosse, arancioni, bianche, viola e persino nere, tutti colori che rendono questi fiori adatti per quasi tutte le occasioni. Naturalmente, sono i fiori simbolo dell’amore e della felicità.

Ma per chi crede che le rose siano tutte uguali e non hai mai avuto modo di godere della grande varietà di queste piante, rimarrà sorpreso dallo splendore delle 10 rose più belle del mondo, elencate qui di seguito.

rosa ibrido di tea
1

LA ROSA IBRIDO DI TEA. È la rosa più popolare del mondo e comparve per la prima volta in Francia tra il 1865 e il 1868, quando venne battezzata “La France”. La sua nascita ha segnato una svolta fondamentale nella storia delle rose ed è considerata l’inizio dell’era contemporanea di queste piante. Attualmente, esistono una grande varietà di queste rose coltivate in tutto il mondo e le più importanti sono la Double Delight, la Chrysler Imperial, la Fragrant Cloud, la Elina, la Peace, la Precious Platinum e la Mister Lincoln.

rosa di damasco
2

LA ROSA DI DAMASCO. Ha le sue origini in tempi antichi in Siria ed è stata introdotta in Europa nel 16° secolo. Una delle sue caratteristiche più apprezzate, soprattutto nel settore della profumeria, è di trattenere nel bocciolo un’elevata concentrazione di olio essenziale.

rosa bourbon
3

LA ROSA BOURBON. Splendida rosa da giardino, è un mix perfetto di forza e bellezza. Proviene da La Reunion, un’isola nell’Oceano Indiano, ed è arrivata in Europa nel 1821 grazie ad un certo Edouard Perichon. Il profumo dei suoi fiori è inconfondibile, con una tonalità dolce e fruttata.

rosa banksiae
4

LA ROSA BANKSIAE. A differenza delle altre rose che compaiono in questa classifica, la Banksiae è praticamente senza spine. Coltivata in Cina per centinaia di anni, ha bisogno di molto spazio per crescere. Questa varietà detiene il record della pianta di rose più grande del mondo, grazie ad un esemplare piantato a Tombstone, in Arizona (Stati Uniti), nella seconda metà dell’Ottocento.

rosa alba
5

LA ROSA ALBA. È un’ibrido molto antico ottenuto dall’incrocio tra la Rosa Canina e la Rosa di Damasco. Qualcuno la chiama La Rosa Bianca dei York perché compariva nello stemma degli York nella famosa Guerra delle Due Rose in Inghilterra. Sono fiori di grandi dimensioni che richiedono pochissime cure, perché si adattano a terreni poveri, resistono a basse temperature e sono immuni da malattie.

rosa foetida
6

LA ROSA FOETIDA PERSIANA. È un fiore antichissimo, conosciuto con diversi nomi: Rosa Gialla PersianaAustin Cemetery, Radica Austriaca. Il suo nome, foetida, deriva dal latino e significa cattivo odore ma, in realtà, il suo forte profumo non è cosí sgradevole.

rosa gallica
7

LA ROSA GALLICA. Conosciuta anche come French Rose, o rosa di Provins, è una delle più antiche specie coltivate. Originaria dalla zona che va dall’Europa alla Turchia, ha colori che vanno dal bianco, al rosa chiaro, dal rosa intenso al rosso intenso e al viola.

rosa floribunda
8

LA ROSA FLORIBUNDA. È una rosa nata nei primi del Novecento, dall’incrocio tra ibridi di Tea e di Polyanthe. Sono tra le rose più diffuse nei giardini e sono quelle più vendute nei vivai. Esistono in una vasta varietà di colori tra i quali bianco, rosa, rosso e giallo.

rosa rubiginosa
9

LA ROSA RUBIGINOSA (ENGLANTERIA). Cresce spontanea e selvatica in ambienti umidi e freddi. La rosa mosqueta, come qualche volta viene chiamata, vanta notevoli proprietà riparatrici, elasticizzanti e cosmetiche. È solitamente a petalo singolo, con un profumo simile alla mela.

rosa muscosa
10

LA ROSA MUSCOSA. Sembra che sia nata prima della metà del 18° secolo, attraverso una mutazione genetica della Rosa Centifolia. I boccioli e i peduncoli dei fiori sono ricoperti da un fine muschio verde-bruno-rossastro dall’odore di resina, che dà una nota del tutto particolare al suo profumo. Ebbe un grande successo in Inghilterra, durante l’epoca vittoriana.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend