Lavoro

I 10 paesi dove è più facile trovare un lavoro in Europa

Anche per chi cerca un lavoro, non tutti i paesi europei sono uguali. La recente fotografia scattata da Glassdoor Getty evidenzia nazioni in cui trovare un lavoro è un’impresa disperata, al contrario di altre dove lavorare è facile.

Il mercato del lavoro in Europa, in Italia in particolare, ha subito un duro colpo a seguito della crisi finanziaria scoppiata nel 2008.

Ma a distanza di 8 anni quale è la situazione e quali sono i paesi che vanno meglio degli altri?

Una domanda alla quale Glassdoor Getty, portale leader nella ricerca e nella selezione del personale, ha cercato di dare una risposta studiando il mercato del lavoro di 17 economie europee, scoprendo che tra i paesi peggiori ci sono Italia (tasso di disoccupazione: 11,5%), Grecia, Spagna e Portogallo. Paesi che continuano a lottare con una disoccupazione a due cifre e una crescita economica lenta, in parte dovuta a regole del mercato del lavoro poco flessibili che hanno dimostrato di essere difficilmente riformabili.

Al contrario, paesi come l’Estonia e il Regno Unito, sono i migliori paesi per ottenere un posto di lavoro.

Ma ecco la classifica di Glassdoor Getty dei 10 paesi dove è più facile trovare un lavoro in Europa (i tassi di disoccupazione si riferiscono alle rilevazioni Eurostat a fine 2015).

  1. estoniaESTONIA. Tasso di disoccupazione: 6,3%. Nuovi posti di lavoro: 1,7 ogni cento.
  2. norvegiaNORVEGIA. Tasso di disoccupazione: 4,5%. Nuovi posti di lavoro: 1,9 ogni cento.
  3. regno unitoREGNO UNITO. Tasso di disoccupazione: 5,1%. Nuovi posti di lavoro: 2,6 ogni cento.
  4. austriaAUSTRIA. Tasso di disoccupazione: 5,9%. Nuovi posti di lavoro: 1,9 ogni cento.
  5. danimarcaDANIMARCA. Tasso di disoccupazione: 5,9%. Nuovi posti di lavoro: 1,6 ogni cento.
  6. germaniaGERMANIA. Tasso di disoccupazione: 4,3%. Nuovi posti di lavoro: 2,6 ogni cento.
  7. svizzeraSVIZZERA. Tasso di disoccupazione: 4,9%. Nuovi posti di lavoro: 1,1 ogni cento.
  8. belgioBELGIO. Tasso di disoccupazione: 7,9%. Nuovi posti di lavoro: 2,7 ogni cento.
  9. finlandiaFINLANDIA. Tasso di disoccupazione: 9,4%. Nuovi posti di lavoro: 1 ogni cento.
  10. irlandaIRLANDA. Tasso di disoccupazione: 8,6%. Nuovi posti di lavoro: 1 ogni cento.

Dallo studio è emerso come sia molto più facile trovare un lavoro altamente retribuito provenendo da un lavoro a bassa retribuzione che non da una condizione di disoccupazione. In altre parole, ci sono più opportunità per chi ha un lavoro mal pagato che non per chi è completamente disoccupato. Una considerazione che, anche senza studi statistici, dovrebbe andare a braccetto con il buon senso.

METALLIRARI.COM cc SOME RIGHTS RESERVED 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

metallirari.com

il tuo LIKE sarà di grande aiuto!

smile red

Send this to a friend