10 opere d’arte da vedere prima di morire

Ci sono capolavori artistici che hanno segnato la storia e la cultura del genere umano. Ecco perciò una graduatoria di quelli che chiunque dovrebbe vedere almeno una volta nella vita.

10 opere d'arte da vedere prima di morire

Vladimir Nabokov, il grande autore russo, diceva: “un’opera d’arte non ha alcuna importanza per la società, è importante solo per l’individuo“. In altre parole, l’arte è soggettiva ed è negli occhi di chi la guarda.

Nonostante ciò, alcune opere d’arte sono entrate nei libri di storia come capolavori, universalmente riconosciuti. Capolavori che tutti riconoscono come tali, dagli esperti di settore fino alle persone meno conoscitrici dell’arte.

Ma per averne una dimostrazione, ecco una raccolta di 10 opere d’arte essenziali e straordinarie che chiunque, prima di morire, dovrebbe avere visto almeno una volta.

10

Les Demoiselles d’Avignon (1907, Pablo Picasso)

Le Demoiselles d'Avignon (1907, Pablo Picasso)

È l’icona del cubismo, il dipinto che ha infranto tutte le regole del ritratto di un corpo femminile e che è considerato l’opera d’arte più influente degli ultimi 100 anni. Questo capolavoro di Picasso è visibile al Museum of Modern Art di New York, che ospita anche altri due dipinti cubisti leggendari: Ma Jolie di Picasso e Uomo con chitarra di Georges Braque.

9

San Marco (1411-13, Donatello)

San Marco (1411-13, Donatello)

Una delle opere d’arte più famose di Donatello, uno padri del Rinascimento fiorentino, questa statua in marmo è alta quasi 2 metri e mezzo. Si trova all’interno della chiesa di Orsanmichele a Firenze, mentre all’esterno se ne può vedere una copia in dimensioni originali.

8

La Transverberazione di Santa Teresa (1652, Gian Lorenzo Bernini)

L'estasi di Santa Teresa (1652, Gian Lorenzo Bernini)

Un’altra scultura iconica, quella del Bernini, commissionata dal cardinale Federico Corner di Venezia, che raffigura Santa Teresa d’Avila. Santa Teresa era una monaca spagnola, mistica e scrittrice nel periodo della controriforma. Era conosciuta per i suoi scritti sulle esperienza di momenti di estasi, quando si sentiva consumata dall’amore di Dio. Oggi, la scultura si trova nella Cappella Corner di Santa Maria della Vittoria a Roma.

7

La Camera Picta (1465-1474, Andrea Mantegna)

La Camera Picta (1465-1474, Andrea Mantegna)

La Camera Picta, nota anche come la Camera degli Sposi, è una stanza del Palazzo Ducale di Mantova, cosparsa di affreschi mozzafiato e dipinti illusionistici di Andrea Mantegna. La pittura illusionistica è una tecnica in cui l’artista crea un’opera che sembra condividere lo spazio fisico con lo spettatore. Piuttosto che guardare dentro una scena, è come se lo spettatore vi fosse immerso.

6

Mona Lisa (1503-1519, Leonardo da Vinci)

Mona Lisa (1503-1519, Leonardo da Vinci)

Forse, l’opera d’arte più famosa del mondo è la Monna Lisa, il capolavoro di Leonardo da Vinci. Dipinto quando da Vinci viveva a Firenze, è famosa per essere così incredibilmente enigmatica. Infatti, nessuno sa chi sia la donna nel dipinto, o per cosa stia esattamente sorridendo. Il dipinto è al Louvre di Parigi, in Francia, il più grande museo d’arte del pianeta.

5

The Nightmare (1781, John Henry Fuseli)

The Nightmare (1781, John Henry Fuseli)

Quando questo quadro fu esposto per la prima volta al pubblico, alla fiera annuale della Royal Academy di Londra, nel 1782, divenne un’icona dell’orrore. Quella reputazione è sopravvissuta fino ad oggi. Il dipinto è conservato al Detroit Institute of Arts in Michigan, uno dei più grandi musei artistici degli Stati Uniti, sede delle opere d’arte di Andy Warhol, Georgia O’Keeffe e Dale Chihuly.

4

Colazione sull’erba, (1862, Édouard Manet)

Colazione sull'erba, (1862, Édouard Manet)

Considerato il punto di partenza per l’arte moderna, quest’opera ha sfidato la norma dell’arte tradizionale con le sue sfacciate contraddizioni. Il dipinto si trova al Musée d’Orsay di Parigi, che contiene una delle più importanti collezioni al mondo di arte francese.

3

Impressione, levar del sole (1872, Claude Monet)

Impressione, levar del sole (1872, Claude Monet)

È ritenuto l’origine del movimento impressionista. Ispirato ad una scena nel porto di Le Havre, in Francia, Monet dipinge uno sfondo sfocato, oscurato dalla nebbia, con sembianze di arancione e giallo che rappresentano il sole al tramonto, proiettando ombre su scure barche. Il dipinto si trova nel Musée Marmottan Monet, a Parigi.

2

La notte stellata (1889, Vincent van Gogh)

La notte stellata (1889, Vincent van Gogh)

In gran parte autodidatta, Vincent van Gogh ha prodotto più di 2.000 dipinti, acquerelli, disegni e schizzi nel corso della sua vita. Ma nessuno è più famoso di La notte stellata, un cielo notturno esplosivo ed espressivo, pieno di vortici intensi, sfere luminose e una splendida luna crescente. È esposto al Museum of Modern Art di New York.

1

Volta della Cappella Sistina (1508-1512, Michelangelo)

Volta della Cappella Sistina (1508-1512, Michelangelo)

Uno degli spazi interni dipinti più belli al mondo, è questo capolavoro di Michelangelo, che copre il soffitto di una delle cappelle del Vaticano (Roma). La Cappella Sistina è il luogo dove i cardinali si riuniscono per scegliere un nuovo papa. Certamente, è l’opera d’arte che chiunque dovrebbe vedere almeno una volta nella propria vita.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Send this to a friend