Terza-pagina

10 tra le farfalle più belle e rare del mondo

Le meraviglie della natura, quando sono di piccole dimensioni, non attirano facilmente l’attenzione delle persone. Lo straordinario mondo delle farfalle ne è un esempio.

Le farfalle sono, quasi certamente, gli insetti più belli del mondo.

Comprendono più di 250.000 specie, dalla più piccola farfalla conosciuta, la Brephidium exilis, alla Ornithoptera Alexandrae, la farfalla della Regina Alessandra, il più grande lepidottero del mondo.

Un mondo affascinante che non finisce mai di stupire. Come, per esempio, la Vanessa Cardui che riesce a volare per grandi distanze, migrando dal Nord Africa all’Europa, attraversando il mediterraneo, superando le Alpi e giungendo a volte anche in Nord Europa. Oppure come le falene del genere Calyptra, diffuse dall’Asia agli Urali, che sono in grado di vampirizzare i mammiferi, grazie ad una proboscide modificata che, in condizioni particolari, può essere utilizzata per cibarsi di sangue.

Questi insetti, che si presentano in una enorme varietà di forme e colori, sono un importante indicatore dello stato di salute dell’ecosistema che ci circonda e la graduatoria delle 10 tra le farfalle più belle e più rare del mondo ne è una testimonianza.

foglia morta
1

FOGLIA MORTA (KALLIMA INACO). È un esempio di quanto possano essere incredibili i camuffamenti delle creature viventi. La parte superiore delle ali di questa farfalla è scura e marrone, con una forma irregolare e con venature identiche alle foglie morte. La parte inferiore ha invece colori brillanti, tra cui blu, marrone, bianco e arancio. Vive nelle foreste tropicali dell’Asia.

smeraldo
2

SMERALDO (PAPILIO PALINURUS). È una delle farfalle più colorate e più grandi del mondo. Ha ali con bande verdi brillanti, con riflessi blu e gialli, che possono raggiungere gli 8 o i 10 centimetri di apertura. È nativa del sud-est asiatico, in particolare della Malesia, Indonesia e Filippine.

ali di vetro
3

ALI DI VETRO (GRETA OTO). Chiamata anche la farfalla di vetro, ha le ali trasparenti, cosa che rende più difficile catturarla per gli uccelli predatori. Vive in Messico, a Panama e in Colombia, da dove compie lunghe migrazioni fino ad arrivare in Florida (Stati Uniti).

apollo
4

APOLLO (PARNASSIUS APOLLO). È facilmente riconoscibile per il corpo bianco e per le macchie a forma di occhio sulle ali. Si trova in alcune zone dell’Italia, della Spagna e della Francia. È una delle specie di farfalla più minacciata in tutta Europa.

sylphina angel
5

SYLPHINA ANGEL (CHORINEA SYLPHINA). Questa farfalla con le ali trasparenti, vive in Perù, in Ecuador e in Bolivia. Durante la stagione primaverile, effettua lunghe migrazioni, anche di 320 chilometri, alla ricerca di fiori ricchi di nettare.

civetta gigante
6

CIVETTA GIGANTE (CALIGO EURILOCHUS). La farfalla Civetta Gigante vive in America Meridionale e Centrale ed è tipica del Suriname. Si nutre principalmente di frutta e può vivere tra i 125 e i 150 giorni.

88
7

88 (DIAETHRIA CLYMENA). Nativa dell’Europa Meridionale e Centrale, deve il suo nome alle strisce bianche sulle ali che disegnano il numero 88, ma in alcune specie o in singoli esemplari si possono leggere i numeri 80, 89, 98 e simili. Si nutre di frutta in decomposizione.

junonia almana
8

PEACOCK PANSY (JUNONIA ALMANA). È facilmente riconoscibile grazie a grandi occhi impressi sulle ali. Originaria dell’Asia del Sud, non è così comune come in passato per la diffusione degli insetticidi che, con l’obbiettivo di uccidere le zanzare, provocano la morte anche di queste creature. È solo una questione di tempo prima che queste farfalle diventino molto rare.

heliconius zebra
9

ZEBRA LONGWING (HELICONIUS ZEBRA). È stata dichiarata la farfalla ufficiale della Florida (Stati Uniti) e vive in tutta l’America Meridionale e Centrale. È l’uniche farfalle esistente a nutrirsi di polline e alcuni scienziati pensano che queste sostanze nutritive aiutino la Heliconius Zebra a vivere più a lungo, circa sei mesi, rispetto ad altre specie di farfalle.

morfo blu
10

MORFO BLU. È una delle più grandi del mondo, con un’apertura alare di 15 centimetri. Abita nelle foreste tropicali dell’America Meridionale e Centrale. È facilmente riconoscibile per le ali colorate di blu, con bordi neri. Rilascia un fortissimo odore dalle ghiandole quando viene minaccia da altri animali e si ciba anche dei fluidi corporei degli animali morti.

METALLIRARI.COM © SOME RIGHTS RESERVED

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Send this to a friend